Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca Via Canal del Pozzo

Pomeriggio di follia a Budrio: è il maresciallo Pelliccia il carabiniere accoltellato

Un uomo di 36 anni fermato per un controllo da in escandescenza e sferra due fendenti ad un maresciallo, fuggendo poi nelle campagne: ore di trattativa a distanza poi infine il placcaggio

Un episodio che segnerà i budriesi quello di ieri, di quelli che non capitano spesso, per fortuna, se non nelle fiction: un semplice controllo di un 36enne nigeriano in bicicletta, con uno zaino in spalla, sfocia in un accoltellamento e in un pomeriggio che ha impiegato numerose pattuglie, un negoziatore e persino l'intervento del procuratore Valter Giovannini.

L'uomo non ha evidentemente i documenti, non è in se' e da' in escandescenza, comincia ad insultare i militari così il Maresciallo Pelliccia della Stazione di Budrio, viene colpito prima al busto, dove la lama viene fermata dal giubbetto antiproiettile, poi al collo, sotto l’orecchio. Gli altri militari in soccorso del collega tentano di bloccare l’aggressore che però lancia fendenti col coltello, riuscendo a divincolarsi e a fuggire per i campi. Cinturata l’area viene accerchiato in via Pozzo. L’uomo brandisce ancora il coltello a serramanico e minaccia di far del male a sé e agli altri se qualcuno si avvicina.

TRATTATIVE. Da Bologna arriva il personale del Reparto Operativo e un negoziatore , così inizia un lungo colloquio con il fuggitivo che si rivela estremamente instabile, convinto di essere perseguitato da tutte le forze dell’ordine e chiedendo di parlare con un magistrato. Passano oltre due , così da Bologna interviene il Procuratore Aggiunto Valter Giovannini, poco dopo le 16. Non decidendo, però, di arrendersi definitivamente, spossato anche per il caldo, avendo perso di lucidità, viene bloccato. L’uomo, che ha numerosi precedenti per clandestinità e resistenza a PU, viene portato a Medicina e arrestato. E' accusato di tentato omicidio.

IL MARESCIALLO PELLICCIA. Il fendente gli ha staccato di netto un pezzo del mastoide ed è entrato nel collo per circa dieci centimetri, è passato a soli otto millimetri dalla giugulare. La prognosi è riservata, ma, a quanto si apprende, il Maresciallo non è in pericolo di vita.

IL SINDACO PIERINI. “Ho telefonato al Comandante della Stazione dei Carabinieri di Budrio – scrive Giulio Pierini sul suo profilo Facebook – per esprimere la vicinanza e la solidarietà (mie e del mio Comune) al carabiniere ferito nell’aggressione di oggi a Maddalena e ai militari della nostra caserma. Per il ruolo che svolgono – ha continuato il Sindaco – troppo spesso i Carabinieri finiscono per diventare bersaglio di violenti ed esagitati perché, come poche altre istituzioni, presidiano il territorio e sono tra i cittadini e a loro disposizione”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pomeriggio di follia a Budrio: è il maresciallo Pelliccia il carabiniere accoltellato

BolognaToday è in caricamento