Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Budrio: picchia e segrega la figlia, carcere per il padre-padrone

Il Gip ha accolto le richieste dei Pm. La giovane era riuscita ad allertare la madre approfittando di una distrazione

Segregava in casa la figlia 18enne, e per questo per lui si sono aperte le porte del carcere. Il Gip Rita Zaccariello ha infatti convalidato l'arresto del padre della ragazza, cittadino pachistano di 38 anni. L'uomo era stato arrestato l'8 novembre scorso a Budrio, con l'accusa di sequestro di persona, minacce e maltrattamenti. Accolta quindi la richiesta del Pm Flavio Lazzarini e dell'aggiunto Giovannini.

A sollevare il caso la madre della ragazza, residente nel paese di provenienza, che si era vista recapitare via internet un messaggio di aiuto della figlia che, approfittando di una distrazione del suo padre-padrone è riuscita a inviarle un messaggio con il cellulare. Di lì, l'ativazione di un conoscente fino all'arrivo dei Carabinieri a casa dell'uomo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Budrio: picchia e segrega la figlia, carcere per il padre-padrone

BolognaToday è in caricamento