Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Incendio a Budrio: intrappolati tra i fumi tossici chiedono aiuto dalla finestra

Nell'appartamento del loro vicini un corto circuito e poi l'incendio. Si sono affacciati dalla finestra e hanno richiamato l'attenzione dei passanti. Salvati dalla scala dei Vigili del Fuoco

Ieri sera intorno alle 19:15 in via Marconi a Budrio, due persone hanno richiamato l'attenzione dei passanti: nell’abitazione dei vicini, che non erano in casa, era divampato un incendio riempiendo anche il loro appartamento di fumi tossici.
Non riuscivano più a respirare e così sono sporti dalla finestra per chiedere aiuto. Come riferisce "Budrio Next" poco dopo due automezzi dei vigili del fuoco, uno dei carabinieri e un’ambulanza sono arrivati sul posto, insieme al sindaco Giulio Pierini. Dapprima i vigili del fuoco son saliti dalle scale condominiali, per cercare di entrare, ma non ce l'hanno fatto e sono stati costretti a sfilare la scala dell’automezzo per risalire fino all’appartamento e mettere in salvo i due budriesi, un sessantaseienne e una quarantottenne, trasportati presso l’Ospedale Civile di Budrio per le cure e dimesse con una prognosi di tre giorni. Secondo i primi accertamenti, le fiamme sarebbero state originate da un corto circuito scaturito da una lavatrice. L’intera struttura è stata dichiarata agibile, tranne il locale andato a fuoco.

La via Marconi è una strada centrale e in quel momento si stava riempiendo per la serata conclusiva di Primaveranda con il concerto di Iskra Menarini: difficili le manovre dei mezzi di soccorso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio a Budrio: intrappolati tra i fumi tossici chiedono aiuto dalla finestra

BolognaToday è in caricamento