Cronaca Crevalcore

"Nostra figlia bullizzata dopo essere diventa Alfiere della Repubblica. Chiediamo sensibilizzazione, certe parole feriscono l'anima"

Così i genitori di Mavì, la piccola crevalcorese che era stata premiata dal Presidente Mattarella per la sua generosità. Non ci stanno a derubricare come semplici sfottò alcuni episodi

Due anni fa decise di tagliare i lunghi capelli per donarli a un’associazione che raccoglie ciocche per far realizzare parrucche destinate a persone che seguono cure oncologiche, e l’anno scorso è stata nominata Alfiere della Repubblica. Mavì , 11 anni, salì all’onore delle cronache per il bellissimo gesto e per l’importante riconoscimento, ma a distanza di tempo quella che doveva essere una bellissima esperienza si è tramutata in una difficile situazione.

“Ha iniziato a essere vittima di bullismo – spiegano a Bologna Today il papà Giorgio Borrelli e la mamma Frida Mazzella – All’inizio, quando ci raccontava alcune cose e non voleva andare a scuola non ci davamo molto peso perché sono bambini, cercavamo solo di tranquillizzarla ma la cosa peggiorava di giorno in giorno”.

Da quanto raccontano i genitori “alcuni compagni e coetanei hanno iniziato a prenderla in giro sul suo aspetto fisico, e non solo, arrivando a dirle che era una nullità – sottolineano i genitori – oltre a rinfacciarle che che aveva fatto tutto solo per pubblicità. Mavì ha una sensibilità incredibile, tanto che ha 9 anni ha tagliato  70 centimetri di capelli per beneficenza, e questa situazione l’ha ferita profondamente”.

I genitori, oggi, lanciano un appello: “Chiediamo che bambini e adolescenti vengano sensibilizzati sul tema del bullismo perché le parole possono essere come macigni, ferire nell’animo le persone. Nessuno dovrebbe subire simili attacchi, a qualunque età”.

Nella foto Mavì con la sua lunga chioma donata ai malati oncologici. Il gesto gli valse il titolo di Alfiere della Repubblica, ricevuto lo scorso anno dal presidente Mattarella

'Alfiere della Repubblica' a 9 anni: "Ho tagliato i miei capelli per fare parrucche da donare a chi è malato di cancro" 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Nostra figlia bullizzata dopo essere diventa Alfiere della Repubblica. Chiediamo sensibilizzazione, certe parole feriscono l'anima"

BolognaToday è in caricamento