Cronaca

Bus Tper: il biglietto si paga a bordo con carta di credito e bancomat

Si parte il 30 marzo sul 25: basta appoggiare al validatore la propria carta purché contactless. L’intera area urbana di Bologna coperta entro l’estate

Attivo da domani, 30 marzo, sulla linea Tper 25 il sistema che unisce comodità d’uso e garanzia della miglior tariffa. Già oggi sono 150 i mezzi Tper dotati dei nuovi validatori. L’intera area urbana di Bologna coperta entro l’estate. 

"Abbiamo messo a disposizione di questo progetto - spiega Giuseppina Gualtieri, Presidente e Amministratore Delegato di Tper - l'esperienza acquisita con il Marconi Express dove la tecnologia EMV è già operativa da qualche mese. Sono ad oggi ancora pochi i casi di validatori per carte bancarie non legati a sistemi di trasporto con varchi fissi ‘in-out’ come le metropolitane. Questa innovazione ci allinea alle migliori esperienze internazionali guardando ad un futuro del trasporto pubblico sempre più collegato alle tecnologie digitali; il nuovo sistema si affianca ad un altro importante investimento, quello dell’app Roger, implementata come MaaS (Mobility as a Service) del territorio, che fornisce servizi sempre più ampi nel campo della mobilità, e ad altre forme di bigliettazione elettronica tramite smartphone; si tratta di soluzioni concrete, volte a rispondere alle diverse esigenze”.

"Bologna sarà, di fatto, la prima città metropolitana a dotarsi di questo sistema in modo capillare ed esteso su una flotta urbana di oltre 500 autobus; nei prossimi mesi ognuno di questi sarà, infatti, dotato anche del nuovo sistema di pagamento. La novità, frutto di mesi di lavoro del team di Tper, insieme a Tep, Seta, Start Romagna e dei fornitori che si sono aggiudicati la gara, arricchisce ulteriormente le opzioni garantite all'utente per rendere il pagamento del viaggio il più facile possibile" sottolinea Tper. 

La novità dal 30 marzo, sulla linea 25: come fare

Per avviare il serivio è stata scelta la linea 25, che attraversa il centro storico e collega molti punti di interesse cittadino. 

I mezzi dotati del nuovo sistema sono comunque già oggi oltre 150 e sarà pertanto possibile trovare autobus dotati di tecnologia EMV anche su altre linee. La presenza di questi validatori viene segnalata da una vetrofania posta accanto alla porta d’accesso del bus. Se il validatore EMV è presente, l’utente potrà già utilizzarlo, quindi, anche al di fuori della linea 25.

Basta appoggiare al validatore la propria carta di credito o bancomat purché contactless. A bordo dei mezzi, fa sapere Tper, comparirà un ulteriore validatore, color verde smeraldo, riservato esclusivamente alle carte bancarie. Tutti i sistemi di pagamento attuali, tra cui quello con biglietto cartaceo a banda magnetica, con tessere a microchip o con moneta sulle linee urbane rimangono, infatti, in vigore. 

"Tper estenderà progressivamente i nuovi validatori sull'intera area urbana bolognese entro la fine dell'estate e, a seguire, entro l’anno all’area urbana ferrarese, per arrivare all’intera flotta, compresa quella extraurbana, entro il 2022" dichiara l'aziensa. 

Anche in caso di cambio mezzo durante il periodo di validità della prima validazione non c’è il rischio di pagare due volte. Ci si può quindi dimenticare di tutto; basta ricordarsi di passare sempre la carta quando si sale su ogni bus. In caso di successivo passaggio su un mezzo non ancora dotato dei nuovi validatori, valgono le comuvalidatore tper-2ni regole di viaggio ed anche in caso di verifica non si corre il rischio di sanzioni: sarà sufficiente fornire al controllore le ultime 4 cifre della propria carta.

"Miglior tariffa"

Il software del sistema effettua il calcolo del dovuto in automatico alla fine di ogni turno di servizio addebitando la “miglior tariffa” possibile. Per quanto riguarda i viaggi sulla rete urbana Tper di Bologna, ad esempio, dalle ore 2.00 di mattina fino alle 2.00 della notte successiva l'addebito massimo sarà di 6 euro, a prescindere dal numero di corse effettuate.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bus Tper: il biglietto si paga a bordo con carta di credito e bancomat

BolognaToday è in caricamento