Bustine di veleno destinate ai cani, i vigili chiudono il parco di via Bentivogli/Massarenti

I residenti proprietari dei cani dopo l'evento chiedono la riapertura dell'area sgambatura: "Chiusa da quasi una settimana, bisognerebbe curarla di più"

 Bcura ustine di veleno per topi a decine destinate ai cani di un'area sgambatura in zona Massarenti. Con la segnalazione dei freqentatori del parco e l'intervento della Polizia Locale, il giardino è stato sigillato e da giorni è impraticabile. Nel frattempo i padroni degli animali sono intervenuti sulle bestiole che avevano ingerito il veleno e hanno curato per precauzione quelli che potrebbero averlo fatto. 

Parco di via Bentivogli/Massarenti: bustine di veleno sparse, subito l'intervento

"Lunedì sera io e altre persone eravamo con i nostri sette cani all'interno dell'area sgambatura cani del parchetto comunale fra via Bentivogli e via Massarenti - il racconto di Giuseppe, 33 anni, residente della zona e frequentatore del parchetto - Ci sono rimasto dalle 18.30 alle 19.45 circa. Quando sono rientrato a casa ho ricevuto la segnalazione di una vicina che mi avvertiva di aver visto bustine di veleno per topi all'interno del giardino e neppure un cinque minuti dopo mi hanno avvisato che uno dei cani che erano lì aveva ingerito qualcosa che gli ha fatto male". 

Poi l'intervento della Polizia Locale, arrivata subito sul posto con i nastri per sigillare l'area: "I Vigili sono arrivati nella stessa sera e abbiamo assistito tutti alla chiusura del parco, al quale sono stati messi i classici nastri bianchi e rossi" spiega ancora Giuseppe.

Cani in pericolo, l'appello: "Questa zona andrebbe controllata di più"

I padroni dei cani raccontano di aver usato dell'acqua ossigenata per far rigettare il veleno a uno dei cani che di sicuro aveva ingoiato il veleno e di aver curato tutti gli altri con una cura di vitamina K: "E' l'unica efficace in caso di avvelenamento, ma ci costa cara: io ho speso 300 euro per esempio. Pensiamo che questa zona vada controllata un po' di più (più che per questo per alcune aree di spaccio) anche se non capiamo chi possa aver compiuto un gesto come questo e per quale ragione. L'erba è molto alta e questo ha fatto sì che le bustine fossero invisibili ai nostri occhi". 

Cancello chiuso da lunedì, l'appello affinche venga riaperto al più presto

Da lunedì sera dunque questa area di sgambatura è chiusa e i cani della zona sono rimasti senza il loro verde: "Per noi sarebbe importante riaprisse presto perchè è un punto di riferimento e un luogo comodo e molto frequentato da chi ha animali. Ci sarà comunque da stare molto attenti...". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nicoletta Mantovani sposa il suo Alberto: "Matrimonio a Bologna, in una chiesa speciale per me"

  • Coronavirus Emilia-Romagna, aumento contagi: +41, a Bologna 12

  • Schianto in tangenziale tra camion e auto: morto vigile del fuoco

  • Tir fermo in autostrada, camionista trovato morto

  • Coronavirus, direttore Microbiologia Sant'Orsola: "Virus muta, autunno incerto"

  • Incidente stradale, esce di strada e si schianta contro la recinzione: è grave

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento