rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca

Al via la stagione venatoria: troppo vicini alle case, cacciatori multati

Nessun incidente, ma 9 multe per per mancato rispetto delle distanze da immobili e case. Controlli della Polizia locale e delle Guardie volontarie

Nessun incidente, ma 9 multe per per mancato rispetto delle distanze da immobili e case. Si è conclusa la prima giornata della stagione di caccia, avviata domenica 1° ottobre, dopo il posticipo rispetto alla precedente data del 17 settembre 2023.

Sul territorio hanno operato diverse pattuglie sia della Polizia locale della Città metropolitana, sia delle Guardie volontarie. Nella giornata di ieri erano infatti presenti 10 pattuglie della Polizia locale, per un totale di 22 agenti, coadiuvate da 14 pattuglie delle Guardie volontarie, per un totale di 28 unità.

A fronte di circa 450 cacciatori stimati sul territorio metropolitano sono stati effettuati 225 controlli. A questi sono seguiti nove verbali amministrativi, principalmente per il mancato rispetto delle distanze da immobili e strade, per cui è prevista una sanzione di 206 euro: "La sicurezza infatti rimane l'obiettivo principale dei controlli svolti sull'attività venatoria, a garanzia dei cittadini e degli stessi cacciatori", fa sapere la Città Metropolitana. 

Calendario venatorio 2023/2024

Dopo il ricorso della Lega Abolizione Caccia (Lac), la sezione II del Tar di Bologna ha accolto l’istanza di sospensione di alcune importanti parti del calendario venatorio dell’Emilia-Romagna per la stagione 2023/24. Conseguentemente, per effetto dell’ordinanza cautelare n. 298 del 7/9/2023:

  • la data di apertura generale della caccia a tutte le specie di uccelli e di piccola selvaggina è spostata al 1 ottobre (anziché 17 settembre);
  • la data di chiusura della caccia agli uccelli acquatici (anatidi , rallidi, limicoli)  è anticipata al 20 gennaio 2024 (anziché 31 gennaio);
  • la data di chiusura della caccia alla beccaccia è anticipata al 31 dicembre;
  • la data di chiusura della caccia alla quaglia è anticipata al 31 ottobre;
  • la data di chiusura della caccia ai turdidi (Cesena, Tordo bottaccio, Tordo sassello) è anticipata al 10 gennaio;

Sarà possibile utilizzare un’unica giornata aggiuntiva di caccia settimanale da appostamento ai migratori, anziché due,  nei mesi di ottobre e novembre. L’udienza pubblica per il dibattimento di merito è stata fissata per il  26 marzo 2024.

La Regione sta valutando la possibilità di ricorrere in appello contro l’ordinanza del Tribunale amministrativo di Bologna in cui si accolgono alcune misure sospensive relative al calendario venatorio 2023/24. In particolare, l’attenzione della Regione è puntata sui periodi di apertura e chiusura della caccia e le giornate aggiuntive per il periodo ottobre-novembre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via la stagione venatoria: troppo vicini alle case, cacciatori multati

BolognaToday è in caricamento