menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cacciatore morto durante una battuta di caccia a San Benedetto Val di Sambro

Un uomo di 72 anni è stato colto da malore durante una battuta di caccia al cinghiale: inutili i soccorsi

Colto da malore durante una battuta di caccia al cinghiale. Un uomo di 72 anni, residente a San Benedetto Val di Sambro, è uscito questa mattina insieme ad un gruppo di amici, erano circa una decina, per una battuta di caccia al cinghiale. Stava percorrendo una strada sterrata, via Bucciagni, strada che corre
all’interno del bosco, quando è stato colto da malore. Subito gli amici hanno contattato il 118 per chiedere aiuto.

Sono circa le 13,40 e la Centrale Operativa invia sul posto l’ambulanza l’automedica di Pian del Voglio la squadra del Soccorso Alpino e Speleologico stazione Rocca di Badolo e l’elicottero 118 di Pavullo dotato di verricello con a bordo un tecnico del CNSAS.

Intervenuti anche i Vigili del Fuoco facendo decollare l’elicottero da Bologna con a bordo personale SAF (Soccorso Alpino Fluviale) ed inoltre i Vigili del Fuoco di Castiglione dei Pepoli. Contemporaneamente un operatore 118 dalla Centrale dava le indicazione agli amici per iniziare le manovre di rianimazione cardiopalmonare, fino all’arrivo dei soccorsi.

Giunto sul posto il personale dell’elicottero 118 sbarca con il verricello in quanto la zona non è atterrabile. Medico e infermiere hanno proseguito le manovre di rianimazione ancora per diversi minuti, purtroppo senza esito e il medico non ha potuto  fare altro che costatare il decesso. Il corpo è stato poi recuperato dall’elicottero dei Vigili dei Fuoco. Sul posto anche i Carabinieri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Superenalotto, la dea bendata bacia Vergato: centrato un '5'

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento