Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca Reno / Via della Berleta

Cadavere scoperto a Borgo Panigale: forse trascinato sotto il ponte dopo la morte

Vestito, ma senza scarpe e calzini. Nessun segno di violenza, nè documenti per poter identificare il cadavere a Borgo Panigale. Forse è stato trascinato dopo che era già morto nel luogo dove è stato trovato

Nè segni di violenza, nè documenti che aiutino ad identificare il cadavere scoperto da un uomo che faceva jogging sotto il ponte della tangenziale, a Borgo Panigale. Non sono state trovate siringhe. 

Solo l'autopsia chiarirà se è stato ucciso o se si sia trattato di morte naturale. L'uomo, trovato supino e all'apparenza europeo di mezza età, aveva solo jeans e maglietta, ma non le scarpe e i calzini, che però potrebbero essere stati portati via successivamente da qualcuno.

Talloni e le punte dei piedi sporchi di fango. È questo dettaglio che fa propendere gli inquirenti per l'ipotesi che, qualunque sia stata la causa della morte, l'uomo sia stato trascinato dopo che era già morto nel luogo dove è stato trovato. l'autopsia, che sarà conferita domani al medico legale Sveva Borin, chiarirà la causa del decesso. 

ZONA ISOLATA. L'area verde, a cui si accede percorrendo circa due km di sterrato, è lungo il Reno, da sempre frequentata da senza tetto. Sotto il ponte, su una travatura di sostegno, non a caso c'era anche una branda con un materasso. L'uomo, secondo il medico legale - ha spiegato il pm di turno Domenico Ambrosino - è morto da circa un paio di giorni. 

La strada, estremamente isolata, conduce ad una area di scavo delle Cave Reno. L'accesso è chiuso da una sbarra. Il ponte della tangenziale si trova tra le uscite 4 e 5. Il cadavere non può essere caduto, o essere stato buttato, dalla strada soprastante, poichè è stato trovato a metà del passaggio sotto il ponte.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cadavere scoperto a Borgo Panigale: forse trascinato sotto il ponte dopo la morte
BolognaToday è in caricamento