Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

Cadavere trovato vicino ai binari, treni in tilt per ore a Bologna

Attese fino a 120 minuti sulle linee per Prato, Rimini e Ancona. All'altezza del Ponte di San Donato un uomo sarebbe stato visto lanciarsi nel vuoto

QUI PER ISCRIVERSI AL CANALE WHATSAPP DI BOLOGNATODAY

Il corpo senza vita di un uomo è stato ritrovato vicino ai binari ferroviari all'altezza del Ponte di San Donato, alle porte della stazione di Bologna. Abbastanza perché la circolazione ferroviaria venisse sospesa dalle 16.15 sulle linee per Prato e Rimini. Il traffico è ripreso con forti rallentamenti tra Bologna e Castel San Pietro Terme e solo alle 18.30 la circolazione è tornata regolare.

L'uomo sarebbe stato visto lanciarsi nel vuoto. Sul posto sono arrivate le forze dell'ordine per gli accertamenti del caso e quindi il traffico ferroviario ha subito stop e rallentamenti. Forti i ritardi, anche fino a 120 minuti. Le linee maggiormente coinvolte sono state quelle per Rimini , Ancona e Prato. Anche il 15 e il 13 giugno la circolazione è stata sospesa per due investimenti sui binari. 

I treni che hanno maggiori ritardi

Per via dei rallentamenti, i treni Alta Velocità, Intercity e Regionali, spiega il sito di Trenitalia, possono ancora riportare un maggior tempo di percorrenza fino a 90 minuti. I soli Regionali subiscono limitazioni di percorso e cancellazioni. Tre i treni Alta Velocità direttamente coinvolti con un maggior tempo di percorrenza superiore a 60 minuti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cadavere trovato vicino ai binari, treni in tilt per ore a Bologna
BolognaToday è in caricamento