menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Svastiche e scritte razziste al Celtic Druid, il titolare: "Un segnale (brutto) dei tempi che corrono"

Vergate nottetempo da ignoti sulle vetrine del noto pub. Nel video si vede una persona travisata puntare proprio la saracinesca del locale.

"Un brutto segnale, indice dei tempi che corrono". E' il commento di Massimo Zucchini, titolare del noto irish pub 'Celtic Druid', frequentato anche da tifosi e appassionati di calcio, sulle cui saracinesche questa notte è stata scritta la frase "Negri al rogo", mentre una croce celtica è stata disegnata sulla vetrina con una bomboletta spray, ovviamente di colore nero.

L'autore, ancor ignoto, è stato filmato dalle telecamere a circuito chiuso: un uomo travisato, ma arrivato sul posto con un intento preciso, con una azione che pare studiata a tavolino. 

"Che cosa le devo dire, mi pare il gesto di un balordo" chiosa Zucchini, aggiungendo che non saprebbe dare una spiegazione in particolare per il quale il writer razzista avrebbe scelto proprio il suo locale. "Se vieni a scrivere da me, vuol dire che mi vuoi dire qualcosa, ma non saprei dare spiegazioni, se non che appunto questo gesto è un segno, brutto, dei tempi che corrono". Su Facebook questa mattina aveva scritto: "Considero il pub un luogo simbolo della libertà dove le persone si incontrano, socializzano e hanno il diritto di bersi una buona birra". 

Mentre le scritte ingiuriose sono già state ripulite, la svastica sparita, è stata fatta anche denuncia contro ignoti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I Giardini Margherita, tra tesoretti e sorprese inaspettate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento