rotate-mobile
Cronaca

Calderara, controlli sul posto di lavoro: operai a nero con cartellini finti, multa da 30mila euro

Nel mirino del comando tutela del lavoro dei carabinieri il settore delle costruzioni in tutta la provincia. Anche la sicurezza sui siti obiettivo delle ispezioni

Cinque operai completamente a nero e altri quattro con posizioni in vario modo irregolari. E' il bilancio del comando carabinieri tutela lavoro dei controlli a 42 aziende nella provincia di Bologna, che hanno portato a sanzioni per 42mila euro complessivi.

I militari e il personale specializzato si sono concentrati sul settore edile, nell'ambito dei controlli straordinari per il progetto "110 in sicurezza”, riferito al boom di cantieri registrato dall'entrata in vigore del sistema di super bonus per l'efficientamento energetico.

Oltre alla posizione retributiva e contributiva, sono stati verificati i presidi di sicurezza presenti sui siti di lavoro. Complessivamente, sono stati 77 i lavoratori controllati. Del pari, sono state 5 le sospensioni dell’attività d’impresa e 19 le violazioni in materia di sicurezza accertate.

Lavoro irregolare, controlli in Fiera: sei imprese multate per 35mila euro

I casi comune per comune: a Calderara la situazione peggiore

A Calderara di Reno, la situazione più deteriorata. L'azienda in questione ha ricevuto una maxi multa per quasi 30mila euro, oltre alla sospensione dell'attività. I carabinieri hanno scoperto che quattro operai avevano cartellini di persone assunte, che però non corrispondevano a chi li indossava.

Dopo aver indagato è emerso che i lavoratori in questione erano altre persone, completamente a nero. Quindi sono scattate multe e sei denunce, con l'accusa di impiego di manodopera irregolare sul territorio dello stato, per falsa attestazione a pubblico ufficiale. Sul fronte multe il conto si è presentato salato per i legali rappresentanti della ditta in questione. Per violazioni in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro è stato staccato un verbale da 12.800 euro, mentre per i lavoratori in nero il conto è stato di altri 17.280 euro. 

Altre situazioni di irregolarità, sul fronte lavorativo e di sicurezza sul posto sono state riscontrate a Molinella, Pieve di Cento, Pianoro e Bentivoglio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calderara, controlli sul posto di lavoro: operai a nero con cartellini finti, multa da 30mila euro

BolognaToday è in caricamento