Coronavirus, focolaio a Calderara. Il sindaco: "Nel weekend fate il tampone"

Sono 2mila i test messi a disposizione dal dipartimento di Sanità Pubblica per uno screening specifico

A Longara, frazione di Calderara di Reno, sta nascendo un nuovo focolaio. Nell'ultima settimana sono stati riscontrati otto casi positivi, cinque dei quali riguardano ragazzi al di sotto dei 20 anni. Sette appartenengono a un focolaio già noto, ma questo "inconsueto aumento del numero dei casi osservati" nell'ultima settimana, segnala l'Ausl di Bologna, ha reso "necessario un approfondimento epidemiologico sulla diffusione dell'infezione del virus Sars-CoV-2 nel Comune di Calderara".

Per questo, nel fine settimana, a Longara sarà eseguita una campagna straordinaria di tamponi naso oro-faringei da parte del dipartimento di Sanità pubblica. L'esame sarà gratuito e ad accesso diretto, ma su base volontaria. Per questo il sindaco di Calderara, Giampiero Falzone, lancia un appello a tutti i residenti perché prendano parte allo screening (chi è già in quarantena o in isolamento fiduciario non è interessato da questa campagna).

"Abbiamo tutti lavorato per intervenire in maniera risoluta - afferma il sindaco - andremo noi a cercare il virus e spegnere il focolaio. Il tampone è volontario, ma più cittadini lo faranno prima risolveremo questo focolaio". Saranno a disposizione 2mila tamponi in due giorni.

Punto tamponi 

Il punto di screening a Longara sarà attivo per tutto il weekend. Domani, sabato 19 settembre, l'ambulatorio mobile sarà allestito nel parco del centro sociale anziani, in via Caduti della Libertà, e sarà aperto dalle 9 alle 18. Dopodomani, domenica 20 settembre, l'ambulatorio mobile sarà invece allestito nella nuova Piazza, sempre dalle 9 alle 18.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il servizio d'ordine sarà affidato ai volontari della Protezione civile di Calderara. Falzone ci tiene infine a ringraziare per il supporto l'Ausl di Bologna, la Conferenza socio-sanitaria metropolitana e la Regione. "Il nostro sistema sanitario e la stretta collaborazione tra enti in questo territorio restituiscono una capacità di risposta di cui andare tutti fieri", afferma il sindaco di Calderara. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino Covid, boom contagi: +1.180 casi in regione, +348 a Bologna. Altri 10 morti

  • Crollo in via del Borgo: morto al Maggiore lo studente travolto dalle macerie

  • 23 ottobre, sciopero nazionale treni e bus: cosa c'è da sapere

  • Gianluca Vacchi firma una cashback card: oltre ai benefit, c'è anche un progetto benefico

  • Crollo via del Borgo, Francesco muore a 22 anni. Il Comune: "Un dolore per tutta la città"

  • Bollettino covid: +164 nuovi casi a Bologna, 888 in Regione. "Stabili i ricoveri nelle terapie intensive"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento