rotate-mobile
Lunedì, 2 Ottobre 2023

Camplus occupato, tensioni tra CUA e security | VIDEO

Occupata temporaneamente la sede dello studentato in via Zanolini. Membro della security minaccia i manifestanti con guanti rinforzati

Il tema degli affitti tiene banco ormai da mesi: dopo la ripartenza delle lezioni solamente in presenza, tantissimi tra studenti, studentesse e giovani lavoratori lamentano di un mercato immobiliare impazzito, con poca offerta e prezzi molto alti. Per protestare contro il caro affitti e contro la proliferazione di dormitori privati ad alto costo, nella serata di mercoledì 12 ottobre alcuni membri del CUA (Collettivo Universitario Autonomo) ha fatto irruzione nella sede di Camplus in zona via Zanolini. Nelle immagini si nota come il gruppo di giovani manifestanti abbia fatto irruzione nella sede del dormitorio, salvo essere fermati da un membro della security che, indossando un paio di guanti rinforzati, ha più volte minacciato i membri del CUA.

“Il mercato immobiliare è così saturo che trovare una casa diventa impresa impossibile – si legge nel comunicato del CUA – sia per quanto riguarda i prezzi sia fisicamente per lo squilibrio tra mole della richiesta e scarsezza dell’offerta; i plessi universitari appaiono con una capienza completamente insufficiente per contenere sul serio i numeri della comunità studentesca; le biblioteche non fanno eccezione rispetto alla problematica dei posti e ad oggi si passa più tempo in fila che effettivamente seduti all’interno; non esistono minimamente spazi di socialità attraversabili da una componente giovanile così vasta e con così tanti stimoli”

“All'interno di uno scenario così problematico – continua il comunicato – aggravato dalla dilagante crisi economica, appare letteralmente come uno sputo in faccia alla misera che i giornali di qualche giorno fa abbiano aperto scrivendo "Alloggi studenti, arrivano i rinforzi: più posti letto al Camplus ". Di che rinforzi stiamo parlando se i prezzi delle stanze di Camplus appaiono del tutto irraggiungibili per studentesse e studenti precari? Bologna, infatti, pullula di studentati di lusso, enormi palazzi edificati in pochissimo tempo, dove chi ha le possibilità economiche può sguazzare nell'agio e nel privilegio, mentre lə altrə devono restare a guardare. Prezzi a 800€ per una doppia e 1000€ per una singola, sono solo alcuni dei prezzi allucinanti che troviamo scritti negli annunci su internet e nelle bacheche in strada. Ieri abbiamo deciso di occupare simbolicamente il suolo di Camplus, l'ennesimo studentato privato che ci pone il ricatto per cui se vuoi vivere in questa città devi avere soldi, denaro, ricchezza. Da quest’anno Camplus ha firmato un accordo con Unibo ed ErGo: siamo di fronte ad un nuovo step nel moto di esternalizzazione dei servizi di questa università, tanto che ormai si appalta letteralmente il problema abitativo sulla benevolenza dei privati”.

Alma Mater Fest parte tra le polemiche. Molari: "Cercheremo soluzioni al problema affitti" | VIDEO

Caro affitti, l'odissea di studenti e lavoratori: "Se non trovo nulla vado a vivere a Torino" | VIDEO

Sullo stesso argomento

Video popolari

Camplus occupato, tensioni tra CUA e security | VIDEO

BolognaToday è in caricamento