Mercoledì, 29 Settembre 2021
Cronaca

Elezioni, il candidato italo-congolese del Carroccio: "La Lega non è contro l'immigrazione se si rispetta la legge"

"La sinistra pensa che tra qualche anno, poiché gli italiani fanno pochi figli, sarà necessario avere una forza lavoro costituita da immigrati. Il centrodestra invece, che si debba abbassare la pressione fiscale per incentivare investimenti, dare lavoro e consentire di formare una famiglia e avere dei figli"

"Mi chiamo Vens K. Mulosi, sono Italo-congolese, ho 58 anni, sono coniugato con una donna italiana e padre di due figlie. Sono avvocato del foro di Bologna e avocat (avvocato) del foro di Parigi in Francia. Esercito la mia professione in questa città da 22 anni e conosco bene le preoccupazioni dei bolognesi. Amo la musica e mi piace viaggiare alla scoperta delle diverse culture". Questa la presentazione che Mulosi fa di sè candidandosi alle prossime elezioni comunali come consigliere della Lega in appoggio a Fabio Battistini. 

Come e quando ha deciso di candidarsi con la Lega alle prossime elezioni comunali di Bologna? 

"La Lega ha iniziato ad appassionarmi da quando il suo premier Matteo Salvini, nel 2014 ha dato al partito una dimensione nazionale".  

 Ha delle esperienze in politica?

"L'anno scorso mi sono candidato alle comunali di Imola, come consigliere comunale. Mi era stato chiesto di fare un passo avanti alla luce delle mie esperienze, competenze e formazione culturale".

In termini di integrazione, secondo lei quali sono le differenze tra destra e sinistra?

"La sinistra pensa che tra qualche anno, poiché gli italiani fanno pochi figli, sarà necessario avere una forza lavoro costituita da immigrati. Il centrodestra invece, ritiene che si debba abbassare la pressione fiscale, al fine di incentivare investimenti stranieri in Italia, dare lavoro agli italiani e a tutti coloro che vivono stabilmente in Italia e consentire loro di formarsi una famiglia e avere dei figli. Insomma, al contrario della sinistra, per il centrodestra la priorità sono gli italiani e tutti coloro che vivono stabilmente in Italia da molti anni". 

In quanti le chiedono se è proprio sicuro di candidarsi con il Carroccio e cosa risponde? 

"Me lo chiedono in tanti e questo mi conferma che ancora non è chiara a tutti la posizione della Lega. La Lega non è contro l'immigrazione, ma solo contro quella indiscriminata, che porta con sé problemi di sicurezza ed ordine pubblico. La Lega accoglie tutti coloro che entrano tramite canali legali e che si integrano nel contesto italiano, lavorando e rispettando le regole. Io rispondo che, in quanto avvocato, non posso che essere d'accordo, sono guardiano della legalità. Per me il rispetto delle leggi è essenziale per una ordinata convivenza civile.

È essenziale combattere l'immigrazione indiscriminata anche per evitare rischi di terrorismo e sfruttamento degli immigrati. Tutti siamo consapevoli che l'Italia sta attraversando un periodo di crisi, tutti i giorni apprendiamo del licenziamento di centinaia di persone, va da sé che è già difficile per chi vive in Italia da anni, trovare lavoro, quindi cosa possiamo assicurare alle centinaia di persone che sbarcano ogni giorno? Solo lavori sottopagati se non addirittura reclutamento da parte di associazione criminali, quindi, condizioni di vita disumane".

Cosa pensa di Matteo Salvini? 

"Penso che abbia ottime doti politiche e comunicative e un forte carisma. Lotta per ciò in cui crede".

Cosa potrebbe fare per Bologna qualora venisse eletto? 

"Particolare attenzione meritano i commercianti che pagano i parcheggi tutto il giorno, mi batterò per fargli avere dei permessi o degli abbonamenti ridotti e per l'abolizione della Tari. Riduzione della pressione fiscale (addizionale IRPEF, riduzione dei canoni o tasse per la pubblicità e l’occupazione del suolo pubblico, ossia Cosap); onde favorire la creazione di nuove attività e di quelle già esistenti. Asili nido gratis. Per incentivare il turismo e le visite alla città di Bologna, una riduzione del costo dei parcheggi nelle aree blu e nei parcheggi comunali, con le prime tre ore gratis per turisti e visitatori".

A chi rivolge il suo appello al voto? 

"Io vorrei fare un appello a tutti, ma, in particolare, agli indecisi e a coloro che hanno sempre votato la sinistra, magari per ideologia familiare ossia per idee identitarie. Ad essi voglio chiedere di rispondere a delle semplici domande: volete più sicurezza nella vostra città? Volete che Bologna ritorni ad essere una città turisticamente attrattiva? Volete combattere il degrado e i comportamenti incivili? Volete che sia salvaguardato il lavoro e che non sia più solo appannaggio dei seguaci di una corrente politica? Volete che i vostri figli frequentino scuole che non siano politicamente orientate?

Bene, se avete risposto si a queste domande, non potete che votare il centrodestra e attivare un cambiamento che porti Bologna e tutta l'area metropolitana alla posizione di eccellenza che le spetta, sia nel panorama italiano che in quello mondiale. Abbiate il coraggio di credere nel cambiamento e votate Battistini e Vens K. Mulosi". 

La lega appoggia Battistini: ecco la lista dei candidati 

Verso il voto: l'intervista al candidato Roberto Grandi 

Sardine, Mattia Santori si ritira sull'eremo fino alla data del voto 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, il candidato italo-congolese del Carroccio: "La Lega non è contro l'immigrazione se si rispetta la legge"

BolognaToday è in caricamento