rotate-mobile
Martedì, 6 Dicembre 2022
Cronaca Centro Storico / Via Ugo Bassi

Cantiere Bobo, da oggi chiude anche via Ugo Bassi: ecco come cambia la viabilità

Il "cantierone" lungo via Rizzoli e via Ugo Bassi entra nella sua terza fase. Dopo i lavori di preparazione e la chiusura di via Rizzoli, stop al transito anche in via Ugo Bassi. Ecco come ambia la viabilità e tutte le informazioni utili per i cittadini

Il cantiere lungo via Rizzoli e via Ugo Bassi entra nella sua terza fase. Dopo i lavori di preparazione e la chiusura di via Rizzoli, da oggi, lunedì 23 febbraio, stop al transito anche in via Ugo Bassi.  "Sarà un cantiere unico a tappe e restituirà bellezza al centro storico". Così l'assessore alla Mobilità Andrea Colombo aveva annunciato, confermando che i lavori di pavimentazione non verranno "spezzati" (come chiedevano residenti e commercianti: 'Per non rischiare di avere Tdays lunghi 10 mesi", ndr), ma che per convenienza in termini di durata, di costi e di impatto sulla cittadinanza si faranno in un unica tranche che durerà 10 mesi.

Nuova viabilità dal 23 febbraio. Da oggi dunque  il cantiere comporterà la chiusura completa di via Ugo Bassi nel tratto fra via Indipendenza e via Cesare Battisti, oltre alla conferma della chiusura già esistente di via Rizzoli nel tratto fra piazza Re Enzo, lato est, e via Castiglione. Via Indipendenza, nel tratto tra via Righi e via Rizzoli in direzione piazza Maggiore, non sarà percorribile dai veicoli superiori ai 35 quintali. Tutti i veicoli percorrenti via Indipendenza in direzione piazza Maggiore avranno l’obbligo di svolta a sinistra in via Altabella, eccetto taxi, bus e veicoli di servizio pubblico e soccorso. I veicoli provenienti da via San Vitale avranno l’obbligo di svolta a sinistra in direzione Strada Maggiore o via Castiglione. I veicoli autorizzati che percorrono il tratto di via Ugo Bassi ancora aperto alla circolazione, compreso tra le vie Marconi e Nazario Sauro, avranno l’obbligo di svolta a sinistra in via Nazario Sauro. Sarà altresì mantenuto l’attraversamento di via Ugo Bassi per i veicoli provenienti da via Cesare Battisti e diretti in via Nazario Sauro.

'Cantierone', i lavori avanzano: 'congelata' anche via Ugo Bassi

MODALITA' DEI LAVORI DI PAVIMENTAZIONE. Le tipologie delle lavorazioni sono le medesime per le due strade: come in Strada Maggiore, la posa dei basoli deve avvenire installando progressivamente la pietra senza assoggettarla a carichi stradali per almeno un mese, non è pertanto possibile ridurre i tempi d’intervento utilizzando una maggiore forza lavoro. Si è optato quindi per il cantiere unico, con lavorazioni in parallelo su via Ugo Bassi e Rizzoli: cantieri frazionati in tempi successivi avrebbero comportato l’allungamento dei lavori, tenuto conto che le malte speciali non possono essere impiegate con le basse temperature che caratterizzano il periodo invernale. Oltre che un prolungamento pressoché raddoppiato dei tempi di esecuzione dei lavori, un frazionamento del cantiere avrebbe comportato il riproporsi di un analogo periodo di deviazione dell’assetto delle principali linee del trasporto pubblico, ed in particolare di quelle filoviarizzate. Non si poteva, altresì, lasciare aperta una semicarreggiata stradale in senso longitudinale, in quanto lo strato di basoli deve essere posato dal bordo di un marciapiede all’altro per garantire la tenuta strutturale della pavimentazione. I tratti pronti saranno riaperti progressivamente prima ai pedoni, poi ai veicoli. Già a partire dalla fine di giugno alcuni tratti di via Rizzoli e di via Ugo Bassi saranno riaperti ai pedoni. Verrà completamente rifatta la pavimentazione in basoli di via Rizzoli, dove sarà anche realizzato il sottofondo stradale oggi mancante; per dare unitarietà all’asse, verrà inoltre esteso il tratto in pietra, con la posa di nuovi basoli anche in via Ugo Bassi, oggi invece in asfalto; saranno anche ripristinati in pietra i marciapiedi laterali. Il risultato saranno strade più belle, più sicure e adatte alla mobilità urbana dei mezzi e delle persone.

SI METTE MANO ANCHE AI DUE SOTTOPASSI. In concomitanza con i lavori del cantiere BOBO ci sarà l’occasione, da parte del Comune di Bologna, per eseguire interventi di riqualificazione urbana attesi da tempo, come la riparazione del coperto dei due grandi sottopassi esistenti e l’ampliamento degli spazi pedonali sotto le Due Torri e in piazza della Mercanzia. In tema di trasporto pubblico, verrà sempre garantito l’attraversamento nord-sud nelle due direzioni di marcia tramite il servizio della navetta A, su differenti percorsi resi possibili a seconda delle successive fasi di cantiere.

Trasporto pubblico. Già dal 2 febbraio le principali linee di bus sono state deviate su percorsi provvisori. Verrà sempre garantito l’attraversamento nord-sud nelle due direzioni di marcia tramite il servizio della navetta A, sino a fine agosto in entrambe le direzioni sul regolare percorso Indipendenza, Rizzoli, piazza Re Enzo, via dell’Archiginnasio, piazza Galvani, piazza Cavour; successivamente attraverso le vie Ugo Bassi, Venezian e piazza Roosevelt, per proseguire per il Poliambulatorio Rizzoli raggiungendo piazza Cavour per le vie Cesare Battisti, Barberia, Nosadella, Saragozza (al ritorno per le vie Farini, Barberia, piazza Malpighi). La navetta A sarà, inoltre, potenziata: nel tratto tra piazza XX Settembre e piazza Cavour dalle 7 alle 20 avrà una frequenza di una corsa ogni 5-6 minuti.

Sempre dal 2 febbraio, per collegare più efficacemente l’area ad est del centro al cuore della città, la navetta T1, che di norma è effettuata solo durante i T Days, sarà attiva anche nei giorni feriali sul percorso circolare Due Torri, Strada Maggiore, Mazzini, Palagi, Massarenti, San Vitale. Le linee 18, 25, 28 e 86 manterranno le attuali deviazioni di percorso, già in vigore dal 12 gennaio, in entrambi i sensi di marcia. La linea 13 sarà suddivisa in due rami, esattamente come già avviene durante i T Days: il ramo est attivo tra San Ruffillo e piazza Cavour e il ramo ovest tra Borgo Panigale e via Lame.

deviazioni nel tratto centrale delle altre linee bus nei giorni feriali.

Informazioni e numeri utili: per tutta la durata del cantiere, in piazza Re Enzo sarà attivo un infopoint a disposizione dei cittadini. L’InfoBOBO sarà aperto dal lunedì al sabato, dalle 8 alle 20. Presso l’InfoBOBO sarà possibile ritirare le mappe sui cambiamenti di
viabilità, sulle deviazioni degli autobus e ogni altro materiale informativo. E’ attivo, inoltre, il numero verde 800.031.970, dal lunedì al sabato dalle 8 alle 20, e il sito www.cantierebobo.it, dove è possibile reperire tutte le informazioni utili.

Accesso alla T. Tutte le limitazioni di circolazione relative alla T rimangono invariate; le telecamere di controllo degli accessi alla T rimangono accese.

Sosta. Durante il cantiere la sosta è stata riorganizzata nelle zone limitrofe. Nel materiale informativo prodotto, all’interno delle mappe della viabilità sono rappresentati i soli stalli delle varie tipologie (carico/scarico, handicap, moto, bici, etc.) soggetti a modifiche oppure aggiuntivi. Rimangono attivi tutti gli altri stalli di sosta esistenti oltre a quelli rappresentati nella mappa.

Per il carico/scarico sono disponibili principalmente stalli in piazza Roosevelt in posizione centrale, via Caprarie, via Castiglione e piazza del Francia per l’area est (via Rizzoli e Quadrilatero); piazza Malpighi per l’area ovest (via Ugo Bassi e dintorni) nonchè per i mezzi di maggiori dimensioni.

Per le moto vengono realizzate nuove aree di parcheggio in piazza Malpighi, in via Castiglione in prossimità di piazza del Francia, in via Cesare Battisti angolo IV Novembre e ai lati di piazza VIII Agosto (per quest’ultima area, escluso il venerdì e sabato in concomitanza con il mercato La Piazzola).

Per le persone disabili vengono aumentati gli stalli H riservati in piazza Roosevelt e in via Caprarie.

Aperto il cantiere più grande dal Dopoguerra: Via Rizzoli - Ugo Bassi al centro

Taxi. Fino al 23 marzo resta attivo il posteggio di piazza Re Enzo, a cui si aggiungono due nuovi posteggi attivi tutti i giorni (e non solo nei T Days) in piazza Roosevelt e in via Castiglione, angolo piazza del Francia. Rimane, inoltre, disponibile il posteggio di piazza Malpighi. Dopo tale data, sarà individuato e comunicato un posteggio taxi aggiuntivo in posizione centrale.

Biciclette. I portici sono percorribili con bici solo se condotte a mano; si confida nella massima collaborazione per garantire la sicurezza di tutti. Sono previsti itinerari alternativi per le biciclette: la mappa sarà presto disponibile presso l’infoBobo e sul sitowww.cantierebobo.it. Le
rastrelliere per la sosta ciclabile sono disponibili soprattutto in piazza Ravegnana, via Calzolerie e via Artieri per la zona est, nonché in piazza Re Enzo, in via Ugo Bassi e in via IV Novembre, addossate al Palazzo Comunale.

Pedoni. Saranno disponibili numerosi punti di attraversamento pedonale, appositamente segnalati, in entrambe le vie. I portici, in quanto proprietà privata, non sono oggetto di interventi e rimangono sempre percorribili. I marciapiedi laterali saranno riqualificati e pertanto rimangono percorribili, salvo nei momenti in cui vengono direttamente interessati dai lavori di ripavimentazione; saranno comunque approntate soluzioni temporanee per consentire la migliore accessibilità ad abitazioni e attività produttive.

Raccolta dei rifiuti. I pochi cassonetti ancora presenti sulle vie Rizzoli e Ugo Bassi, in base alle fasi di avanzamento dei lavori, potranno essere temporaneamente spostati nelle vie laterali, in attesa comunque del loro completo superamento con la realizzazione delle isole ecologiche (già in atto nei quartieri S. Vitale e Porto, e già pianificata negli altri quadranti del centro). Restano invece valide e garantite da Hera tutte le modalità ordinarie di raccolta differenziata, sia per le utenze domestiche (deposito dei sacchi di carta e plastica nelle serate di martedì o mercoledì, a seconda del quartiere), sia per le utenze commerciali (isole interrate, ritiro dei cartoni, ecc..).

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantiere Bobo, da oggi chiude anche via Ugo Bassi: ecco come cambia la viabilità

BolognaToday è in caricamento