menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'intervento dei Carabinieri

L'intervento dei Carabinieri

Spaccio: arrestati 2 giovani che iniziano il 2012 in cella

Impennata dello spaccio per i festeggiamenti del Capodanno: in via Mattei due arresti. Segnalati i due assuntori alla locale Prefettura per i provvedimenti amministrativi di competenza

Non conosce soste ed anzi si è intensificato in occasione dei festeggiamenti del fine anno, l’impegno profuso nel contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti dai reparti dipendenti dal Comando Provinciale Carabinieri di Bologna.

IL PRIMO ARRESTO. Infatti, un mirato servizio effettuato in occasione del “veglione” dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Bologna Centro nei pressi dei locali notturni ubicati in via Mattei, ha permesso di sequestrare 51 francobolli “all’LSD” e di trarre in arresto, in due diverse circostanze, due giovani intenzionati a far iniziare a molti coetanei il nuovo anno all’insegna dello “sballo”. Il primo arresto è stato effettuato intorno alle 01.00, quando i militari hanno sorpreso M.M., 25enne padovano, disoccupato, con pregiudizi di polizia, nel mentre offriva tre “francobolli” ad un 23enne catanese. Il giovane, perquisito sul posto, veniva trovato in possesso di ulteriori 17 “francobolli” e di circa 700 Euro ritenuti provento dell’attività delittuosa, anch’essi sottoposti a sequestro.

DUE SPACCIATORI IN CELLA. Nemmeno un’ora dopo, sempre in via Mattei, i Carabinieri hanno arrestato G.F., 20enne grossetano, disoccupato con pregiudizi di polizia, colto in flagranza nel mentre cedeva 2 francobolli intrisi di sostanza stupefacente ad un 22enne della provincia di Venezia. La sua immediata perquisizione, permetteva ai Carabinieri di rinvenire e sequestrare  ulteriori 32 “francobolli” e 200 Euro circa in contanti, ritenuti provento di spaccio. Per i due giovani spacciatori il nuovo anno è pertanto iniziato con un breve soggiorno in una cella di sicurezza in attesa del giudizio direttissimo che verrà celebrato domani presso il tribunale di Bologna. I due assuntori sono invece stati segnalati alla locale Prefettura per i provvedimenti amministrativi di competenza.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I Giardini Margherita, tra tesoretti e sorprese inaspettate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento