Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca Centro Storico / Piazza Maggiore

Capodanno 2016, Piazza Maggiore gremita: e a mezzanotte va a fuoco la 'Torre degli Asini'

Centro stracolmo questa notte per l'evento ideato dal Comune e organizzato da Estragon. Il vecchione è stato una torre degli asini, contro ostinazione, cocciutaggine, ottusità e sottomissione

Foto Pasquale Rizzo

Piazza gremita questa notte per l'evento ideato dal Comune di Bologna in collaborazione con Bologna  Welcome, e organizzato da Estragon.

Chi ha deciso di attendere l'arrivo del nuovo anno "all'aperto" ha potuto godere di due DJ set, Machweo fino alle 23.45, e Carl Barât, frontman insieme a Pete  Doherty  di The Libertines, la band inglese che ha definito la musica indie degli ultimi 15 anni.

Il tradizionale rogo del vecchione è andato in scena a mezzanotte: protagonista di questo Capodanno  2016  è  stato Donkeys Tower (la Torre degli Asini) di Cristian  Chironi,  artista  nato  a  Nuoro nel 1974, che vive e lavora tra Bologna e diverse città d’Europa, individuato in collaborazione con MAMbo - Museo d’Arte Moderna di Bologna | Istituzione Bologna Musei: una torre degli asini innalzata nella piazza centrale della città, come simbolo di  ostinazione, cocciutaggine, ottusità e sottomissione. foto capodanno-3Chiaramente non è l’animale  ad  essere preso di mira, bensì la caratteristiche che da sempre gli  vengono  (a torto) attribuite e che - se riportate alla società e agli individui  -  diventano  ancora  più  negative.  Una torre degli asini da bruciare,  quindi,  per  liberarsi  da  queste  caratteristiche negative e ritrovarsi, nel nuovo anno, meno ciuchi. 

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capodanno 2016, Piazza Maggiore gremita: e a mezzanotte va a fuoco la 'Torre degli Asini'

BolognaToday è in caricamento