Car sharing, i dubbi di Bosco (Lega): 'Di nuovo a Tper, speriamo ora funzioni'

Il consigliere leghista molto sospettoso nei confronti del nuovo servizio di auto elettrica condivisa

Il nuovo car-sharing gestito da Tper non convince la Lega. E' il consigliere comunale Umberto Bosco a esprimere perplessità sul progetto 'Corrente', il rinnovato servizio di auto condivisa -elettrica- presentato solo ieri nel cortile di Palazzo D'Accursio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Motivo del contendere proprio la sua gestione, affidata a Tper, che Bosco attacca: "Quando ho visto che dietro 'Corrente' c'è Tper, che già gestisce un servizio di car sharing a dir poco deludente e che sopravvive solo grazie agli ingenti contributi comunali e regionali, tutto si è chiarito. È giusto che i cittadini -continua il consigliere leghista in una nota- sappiano alcune cose: la prima è che Corrente, a differenza di Enjoy (un altro servizio di car sharing, ndr), non pagherà alcun canone al Comune, la seconda è che molto probabilmente il vecchio e inutilizzato servizio di car sharing, quello che ci costa un occhio e usano in pochissimi, continuerà a costarci un occhio e sarà ancora meno utilizzato". Sulla questione Bosco ha anunciato di aver depositato una domanda per il Question time.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mappa interattiva coronavirus: casi, incidenza per provincia, dati terapia intensiva

  • A1 Bologna-Firenze: chiuso tratto "Panoramica" tra Aglio e Roncobilaccio

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 26 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus in Emilia-Romagna, l'aggiornamento: rallentano i contagi. Bologna piange altri 4 morti

  • Coronavirus, bollettino: 10.054 casi positivi (+800) in Regione. Altri 17 morti in provincia di Bologna

  • Coronavirus, aggiornamento della Regione: + 980 positivi in Emilia-Romagna, 4 nuovi decessi a Bologna

Torna su
BolognaToday è in caricamento