Controlli normativa anti-covid: tra violazioni dell'isolamento e prostituta senza mascherina

Nella giornata di ieri, i Carabinieri del Comando Provinciale di Bologna hanno proceduto all’identificazione di 671 persone e al controllo di 502 veicoli e 124 esercizi pubblici

Nel corso dei servizi relativi alle “Misure urgenti di contenimento del contagio sull’intero territorio nazionale”, i Carabinieri, nella giornata di ieri, 3 novembre, a Monterenzio hanno denunciato un 23enne italiano per aver violato l’isolamento fiduciario, uscendo in anticipo da casa, nonostante la sua positività accertata al Covid-19. A Imola, è stato sanzionato il titolare di un centro estetico per la presenza di alcuni clienti che stavano facendo attività fisica all’interno della struttura.

Rifiuta di mettersi la mascherina e insulta i Carabinieri

Infine, a Borgo Panigale, i militari del Nucleo Operativo Radiomobile hanno sanzionato una prostituta perché non indossava la mascherina, al contrario del suo cliente. 

Nella giornata di ieri, i Carabinieri del Comando Provinciale di Bologna hanno proceduto all’identificazione di 671 persone e al controllo di 502 veicoli e 124 esercizi pubblici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

Torna su
BolognaToday è in caricamento