"Scherzi e vessazioni contro avvocato": indagati due carabinieri

Le accuse sono di stalking e depistaggio. Sul caso deve pronunciarsi il Gip

Scherzi telefonici e al citofono di notte, e altre vessazioni, come l'iscrizione a sua insaputa a una agenzia matrimoniale. Per questo sono indagati due carabinieri di Bologna, dopo una denuncia sporta contro ignoti da parte di un avvocato per stalking. Il caso è stato riportato da Il Corriere di Bologna e delle indagini si stanno occupando gli stessi militari, coordinati dal pm Dambruoso e dal Capo Amato.

In base ai primi riscontri sembra che a fare le telefonate oggetto delle accuse siano stati proprio due membri dell'Arma. Oltre all'accusa di atti persecutori, tiene banco quella di depistaggio, poiché l'avvocato vittima avrebbe inoltrato la denuncia proprio a uno degli accusati, legato a lui da un rapporto di conoscenza. Sempre secondo i primi accertamenti della Procura uno dei due indagati avrebbero evitato di indagare su loro stessi, sviando le indagini.  Il caso ora approda davanti al Gip: la decisione è attesa per mercoledì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, previsioni per il fine settimana: tornano pioggia e neve

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

  • Rapina la banca, poi confessa davanti al Giudice: “Mio figlio malato, la paga da operaio non basta”

  • "Evasione fiscale da 140 milioni di euro": Maxi sequestro della Finanza, anche auto storiche di lusso

  • SPECIALE | Elezioni regionali Emilia Romagna 2020: dalle interviste ai candidati a tutte le info utili al voto

Torna su
BolognaToday è in caricamento