Cronaca

'Distilla alcoolici e aggredisce gli agenti', la Penitenziaria chiede il trasferimento di un detenuto violento

Lettera alla direttrice Clementi e al garante Iannello. Nell'ultimo episodio tre agenti sarebbero rimasti feriti

Sarebbe un 'volto noto' agli agenti penitenziari, e anche questa volta sarebbe stato protagonista di una aggressione, finita con una prognosi di sette giorni per tre operatori, uno dei quali ha riportato la rottura del setto nasale. 

Per questo, il sindacato Sinappe ha scritto una lettera aperta alla direttrice della casa circondariale Claudia Clementi e al Garante dei detenuti Antonio Iannello. Nel curriculum delittuoso dell'uomo non ci sarebbero soltanto le aggressioni al personale e ai detenuti: il soggetto in questione sarebbe anche coinvolto in una attività di realizzazione di sostanze alcooliche. L'episodio è avvenuto al 1° piano, già segnalato come reparto più problematico. 

Così, "Al fine di scongiurare che eventi simili possano ripetersi in futuro" si legge nella lettera "si chiede di valutare la possibilità di attivare le procedure previste per un eventuale allontanamento del ristretto in altro istituto".



 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Distilla alcoolici e aggredisce gli agenti', la Penitenziaria chiede il trasferimento di un detenuto violento

BolognaToday è in caricamento