rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
Cronaca

Carcere Dozza: agenti accerchiati e minacciati con le lamette

Si rifiutano di rientrare in cella. Ennesimo episodio nella sezione 'primo piano giudiziario'

"Gravissimo episodio occorso ieri, a causa di quattro detenuti del primo piano giudiziario, che si erano rifiutati di rientrare nelle rispettive camere detentive al termine della socialità a celle aperte". Lo mette nero su bianco il Sinappe, sindacato di Polizia penitenziaria, che ha inviato una lettera agli organi competenti: "In pochi minuti, hanno accerchiato i poliziotti presenti, minacciandoli con delle lamette in uso alla popolazione detenute".

Già in passato i penitenziari avevano denunciato le condizioni problematiche di quell'area del carcere e ancora una volta "forse in preda ai fumi dell’alcool, dalle parole sono passati ai fatti. I poliziotti hanno riportato contusioni per diverse parti del corpo con prognosi dieci giorni", quindi si parla ancora della sezione "tristemente famosa per la produzione artigianale di distillati alcolici, con tutti i rischi connessi a una siffatta condotta". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carcere Dozza: agenti accerchiati e minacciati con le lamette

BolognaToday è in caricamento