menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Apertura del secondo piano al Pratello, Cgil: 'Raddoppio della capienza, e il personale?'

"La notizia di un possibile inizio di nuovi lavori presso la struttura, ci lascia alquanto basiti"

Possibile prossima apertura del secondo piano detentivo al carcere minorile del Pratello. Il progetto è stato reso noto ai rappresentanti sindacali durante l’incontro del 20 giugno, con il Centro Giustizia Minorile dell’Emilia Romagna e Marche.

"Da quanto appreso informalmente risulterebbe che presso la struttura in oggetto, dovranno essere eseguiti alcuni lavori di ripristino presso il secondo piano detentivo, ormai inutilizzato da anni, che porterebbero come conseguenza al raddoppio della capienza dei detenuti", fa sapere Salvatore Bianco della FP CGIL Bologna "se quanto appreso informalmente, dovesse risultare veritiero, la scrivente O.S. chiede fin da subito delucidazioni in merito alle modalità, con cui detti lavori verrebbero effettuati e sulle possibili ricadute sulla sicurezza del personale" e a nome del sindacato esprime "la contrarietà all’eventuale svolgimento di ulteriori lavori presso la struttura, con la contemporanea presenza dei detenuti presso la struttura, come tra l’altro avvenuto nel recente passato".

"La notizia di un possibile inizio di nuovi lavori presso la struttura, ci lascia alquanto basiti - scrive Bianco - soprattutto in questo momento storico, in cui sembra prospettarsi un possibile nuovo avvicendamento della figura del Comandante di Reparto che, come segnalato con precedente nota, significherebbe gettare il personale dell’Istituto in una nuova situazione di disorientamento a causa dei continui avvicendamenti che perdurano ormai da anni".

Quindi CGIL chiede delucidazione sui lavori, sulla figura di Comandante di Reparto definitiva e, se c'è l'intenzione supportarla con dei sottufficiali, e di chiarire la dotazione organica di sede, riguardo al personale necessario per garantire la piena funzionalità dell’Istituto, considerato che allo stato attuale risultano essere presenti circa 35 unità comprensive dell’attuale Comandante e che, a parere del sindacato per garantire la piena funzionalità dell’Istituto in questione ne servirebbero molte di più.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

L'Oroscopo di marzo segno per segno: ecco cosa prevedono gli astri

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento