Cronaca

Medicina, assurdità sanitarie: 'Casa di cura anziani aperta solo 5 giorni su 7'

Diversamente da quanto comunicato dalle autorità, per le quali il servizio coprirebbe 7 giorni su 7. Bignami interroga così la Giunta regionale: 'Criticità nell’assistenza ad anziani, che deve essere continuativa”

La Casa della salute di Medicina, nel bolognese, inaugurata il 4 novembre scorso alla presenza dell’assessore regionale alla Sanità, Carlo Lusenti, sarebbe operativa solo cinque giorni su sette, diversamente da quanto comunicato dalle autorità, per le quali il servizio sarebbe stato coperto sette giorni su sette.

Lo segnala il consigliere Galeazzo Bignami (Fi-Pdl) in un’interrogazione rivolta alla Giunta regionale, in cui ricorda che Lusenti avrebbe definito le Case delle salute “luoghi esemplari, che rendono evidenti un'idea ed un'organizzazione innovativa, declinando concretamente il concetto di integrazione tra servizi, professioni e professionisti diversi. Un'idea accogliente ed ospitale, che accoglie nuovi bisogni dei cittadini in luoghi riorganizzati e con modi nuovi di lavorare, più adeguati a questi bisogni”.

La Casa della salute di Medicina, al contrario, “pare rilevi - scrive il consigliere - una criticità nell’assistenza agli anziani, che, per sua natura, deve essere continuativa, per sostenere al meglio questa fascia di età a rischio”.

Bignami sul fatto interpella la Giunta, chiedendo quali siano i motivi per cui la struttura di Medicina offra un servizio diverso da quello che si prefiggeva e come intenda intervenire per garantire più efficienza. Il consigliere vuole anche sapere in quali attività, sempre sul piano dei servizi sanitari, la Regione abbia in programma di intervenire o investire nel territorio di Medicina per ovviare a questo disservizio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medicina, assurdità sanitarie: 'Casa di cura anziani aperta solo 5 giorni su 7'

BolognaToday è in caricamento