Cronaca Centro Storico / Piazza Re Enzo

Una casa funeraria per Bologna: a progettarla i nostri futuri ingegneri

E' una delle idee frutto di una ricerca che il dipartimento di Architettura dell'Alma Mater porta avanti con il Centro Studi Oltre e con la Facoltà Teologica dell'ER. Tanti i progetti intorno al rito delle esequie pensati dagli studenti di Ingegneria edile e Architettura

Una casa funeraria per la città di Bologna, è una delle idee architettoniche frutto di una ricerca che il dipartimento di Architettura dell'Alma Mater porta avanti dal 2011 in convenzioni con il Centro Studi Oltre e con la Facoltà Teologica dell'ER. Questa ipotesi, insieme ad altri progetti intorno al rito delle esequie, saranno in mostra dal 25 giugno al 20 luglio, all'Urban Center

La prima sezione dell'esposizione sarà appunto dedicata ad ipotesi progettuali di una casa funeraria, argomento che sarà al centro di una tavola rotonda in programma giovedì 11 luglio alle 17.30. I progetti, svolti nell'anno accademico 2011-12 da studenti del V anno del Corso di Laurea in Ingegneria Edile-Architettura, prendono spunto, trasformandola, dalla sede del consorzio imprese funebri di Bologna.

Le proposte, si legge in una nota "lungi da risultati concreti, intendono tuttavia avviare percorsi di comprensione sulla forma di una 'funeral home' in contesto italiano e sul relativo modello edilizio di sua aspirazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una casa funeraria per Bologna: a progettarla i nostri futuri ingegneri
BolognaToday è in caricamento