menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scritte fasciste su muri biblioteca Casalecchio: il sindaco le va a ripulire di persona

Il municipio alle porte di Bologna ha sporto denuncia contro ignoti

'Casalecchio è fascista": questa e altre scritte sono comparse ieri mattina sulle pareti esterne della Casa della conoscenza del Comune di Casalecchio, alle porte di Bologna. La 'scoperta' ci ha messo poco a fare il giro del web, rilanciata anche dai profili di vari politici.

E a ripulire è andato di persona il sindaco di Casalecchio, Massimo Bosso: c'era anche lui a ritinteggiare le mura e alla 'Dire' racconta: "Non so chi sia stato e non possiamo sapere da cosa siano generate. Sono episodi che avvengono di notte quando in giro non c'e' nessuno, di chiara matrice ideologica fascista. Ci sono simboli riconducibili a loro. Abbiamo sporto denuncia e ci sono le indagini in corso".

Le scritte erano davanti alla casa della conoscenza in un corridoio esterno tra due edifici e dietro la struttura. A sostegno del sindaco e a condannare le scritte anche l'assessore alla Cultura di Bologna Matteo Lepore. (dire)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Salute

Più sedentari causa smartworking e Dad. La personal trainer "L'esercizio fisico è un 'farmaco', può previene malattie croniche"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento