Cronaca via Lombardini

Spaccio davanti alle scuole Casaralta, coppia di pusher in manette

Seduti in bella vista su una panchina davanti alla scuola elementare Casaralta "ricevevano" gli acquirenti già di prima mattina: osservati da tempo dalla Polizia, arrestati con l'aggravante dei luoghi sensibili

Non importava che la loro attività di spaccio si svolgesse in orario diurno davanti agli occhi dei bambini, quel che importava era essere visibili e reperibili per gli acquirenti che si recavano alla panchina del parco di via Lombardini per rifornirsi di cocaina ed eroina. Osservati da tempo dalla Polizia, l'arresto è arrivato venerdì mattina intorno alle 9.30, dopo che i due avevano già ceduto a una decina di persone degli involucri di droga sotto lo sguardo degli agenti del Commissariato Bolognina-Pontevecchio in borghese.

"L'arresto è avvenuto nell'ambito dei servizi mirati in atto da mesi - spiega il commissario capo Francesco Mattioli - e a finire in manette sono stati due soggetti, un uomo e una donna: lui tunisino di 31 anni e lei bosniaca di 27. Addosso gli abbiamo trovato 10 ovuli contenenti cocaina. L'uomo, durante l'arresto, ha opposto resistenza cercando di fuggire e ha ferito uno dei nostri con un calcio (procurandogli una prognosi di sette giorni). Non era in regola sul territorio e aveva a suo carico un divieto di dimora". Arrestato  per resistenza, a suo carico le accuse di spaccio in concorso con l'aggravante della vicinanza a un luogo sensibile (la scuola Casaralta è a meno di 10 metri di distanza). 

Gli agenti hanno effettuato poi anche una perquisizione domiciliare (i due condividono un appartamento ubicato nella stressa strada dell'arresto) che ha consentito di trovare bilancini di precisione e materiale vario per il confezionamento della droga. 

Durante l'operazione è stato fermato e controllato anche un terzo soggetto estraneo ai fatti raccontati, ma segnalato per un divieto di dimora. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio davanti alle scuole Casaralta, coppia di pusher in manette

BolognaToday è in caricamento