Movimenti strani durante il lockdown, attività sospesa per catena di case vacanze

Uno degli edifici dell'azienda fu al centro di un cospicuo sequestro di droga

E' stato un episodio accaduto nel giugno scorso a fare accendere i riflettori su una catena di appartamenti in affitto vacanza, ora chiusa per 15 giorni con un provvedimento amministrativo. Non risultano indagati in via penale.

Il gruppo che gestisce gli appartamenti, 8 in tutto in via del Pratello, Santo Stefano, Belmeloro, Ranzani, San Felice, De' Coltellini, Rialto, è stato attenzionato dalle attività investigative e amministrative della polizia in seguito ad alcune segnalazioni su frequenti liti all'interno dei locali e un certo viavai sospetto.

Durante le indagini è stata accertato che, anche durante il lockdown e senza darne avviso, nelle case in questione hanno alloggiato diversi soggetti pregiudicati e irregolari sul territorio nazionale. Per di più, a metà giugno, in seguito a una lite in appartamento, gli agenti trovarono circa 5 kg di marijuana e arrestarono tre soggetti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, le misure in arrivo e le regioni a rischio maggiore (Emilia Romagna tra queste)

  • Nuovo Dpcm: colori regioni e nuovi criteri, Emilia Romagna a rischio zona rossa?

  • Red Ronnie contro la serie su San Patrignano: "Solo aspetti negativi, ma molti sono ancora vivi grazie a Muccioli"

  • Schivata la zona rossa, l'Emilia Romagna resta arancione

  • Nuovo Dpcm, seconde case e nuove regole: tutte le risposte

  • Dpcm e zona arancione, fioccano multe per violazione del coprifuoco e uscita dai comuni di residenza

Torna su
BolognaToday è in caricamento