menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il quartiere Barca

Il quartiere Barca

Case popolari, più appartamenti sfitti: a Bologna oltre il 10%

Il 90% è assegnato ma crescono quelli sfitti per via anche della crescita del patrimonio immobiliare. Sono abitate perlopiù da italiani

Le famiglie che entrano negli alloggi popolari emiliano-romagnoli sono italiane per il 64% del totale. L'altro 36% è composto per la quasi totalità da cittadini extracomunitari, considerando che il 4% delle famiglie con alloggio Erp è comunitaria. Tra le nazionalità maggiormente rappresentate quella marocchina (37%), albanese (11%) e tunisina (10%), mentre fra le comunitarie quella più presente è la romena (66%).

I numeri sono stati presentati ieri in commissione Territorio dalla vicepresidente della Regione con delega al Welfare, Elisabetta Gualmini, durante la discussione sulla clausola valutativa della legge regionale che disciplina l'intervento pubblico nel settore abitativo. Il 90% delle case popolari è stato assegnato ma crescono, rispetto al 2001, quelli sfitti per via anche della crescita del patrimonio immobiliare. La distribuzione degli appartamenti non assegnati ha notevoli difformità: a Bologna (10,70%), Piacenza sono il 13,48% del totale, segue Modena (13,04%), poi Reggio Emilia (11,79%), Ferrara (10,90%), , Parma (8,96%), Forli'-Cesena (8,39%), Rimini (5,19%), chiude Ravenna con appena il 4,67%.

In pratica su 55.700 appartamenti Erp in Emilia-Romagna: 50.000 sono assegnati. 

Uno su quattro è anziano

Un inquilino su quattro delle case popolari in Emilia-Romagna può essere definito 'anziano'. Negli alloggi Erp vivono più donne (56%) che uomini e, se si prendono in considerazioni le famiglie, sono prevalentemente piccoli nuclei. Il 37% delle famiglie è composta da una sola persona mentre un altro 28% da due. Nell'83% dei casi in cui l'assegnatario è italiano le famiglie hanno al massimo due componenti, sono anziane e vivono nelle province romagnole.
Quando invece l'assegnatario è straniero le famiglie sono numerose, più giovani di età e vivono nelle province emiliane, in particolare a Modena. (dire)
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Come trasformare una finestra in un piccolo balcone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento