Venerdì, 23 Luglio 2021
Cronaca

Case popolari, la proposta di Fdi: "Il Comune utilizzi l'avanzo di bilancio per gli alloggi ERP"

A proporlo sono i capigruppo di Fratelli d'Italia in Regione e a Palazzo D'Accursio, Marco Lisei e Francesco Sassone

Foto archivio

Utilizzare l'avanzo di bilancio 2020 di 72 milioni di euro per ristrutturare e riassegnare velocemente gli alloggi Erp oggi in disuso. A proporlo al Comune di Bologna sono i capigruppo di Fratelli d'Italia in Regione e a Palazzo D'Accursio, Marco Lisei e Francesco Sassone.

"A fronte di oltre 6000 domande per avere un alloggio ERP - scrivono - esistono centinaia di alloggi pronti per l’assegnazione e non ancora consegnati alle famiglie che ne hanno pieno diritto. Già nel mese di febbraio, infatti, risultavano vi fossero ben 350 alloggi ripristinati in attesa di assegnazione. Ma vi è qualcosa di ancora più grave ovvero che alla data del 25 febbraio gli alloggi non assegnati risultassero 1121, di cui sfitti 557 in attesa di ripristino, 350 in attesa di assegnazione, 21 sospesi perché vincolati dalla soprintendenza o da altri motivi e ulteriori   193 in corso di ripristino o collocati in piano vendita. Questi i dati emersi a seguito di precise  interrogazioni, tanto che dei 557 alloggi in ripristino ad aprile, ancora 516 alloggi erano sfitti e solo 74 in fase di ripristino".

"In un momento di crisi economica come questo - prosegue la nota - dovuto alla pandemia che ha messo moltissime famiglie italiane in ginocchio, quando vi sarà lo sblocco degli sfratti è, purtroppo, logico immaginare che aumenterà la richiesta di alloggi popolari in città e una città come Bologna, il cui patrimonio di alloggi ERP è di quasi 12.000, alloggi non può permettersi che vi siano centinaia e centinaia di immobili liberi e non assegnati per ritardi burocratici o perché in pessime condizioni manutentive. Al netto delle critiche più volte espresse sulla gestione di Acer, più propensa a pavoneggiarsi per cantieri che ha aperto o che ha in fase di apertura, per la costruzione di nuovi alloggi che nella migliore delle ipotesi vedranno la luce tra molti anni, Fratelli d’Italia ritiene indispensabile interventi d’urgenza che immettano un maggior numero di immobili nella disponibilità delle persone bisognose nel minor tempo possibile e ciò può avvenire solo con un piano straordinario di recupero e manutenzione".

"Ciò consentirebbe di recuperare in breve tempo centinaia di immobili. FDI ritiene che sia il Comune che la Regione Emilia-Romagna dovrebbero stanziare maggiori risorse per la ristrutturazione degli alloggi popolari, risorse che il Comune di Bologna ha già a disposizione disponendo di un avanzo di Bilancio - che per il 2020 ammonta a circa  72 milioni di euro – e che potrebbe essere destinato per la ristrutturazione degli alloggi ERP ad oggi sfitti", concludono.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case popolari, la proposta di Fdi: "Il Comune utilizzi l'avanzo di bilancio per gli alloggi ERP"

BolognaToday è in caricamento