Covid, Donini: "Paura nelle case di riposo. Noi abbiamo portato anziani fuori, non dentro"

L'assessore alla Sanità fa il punto durante un incontro nel riminese. Ad oggi sono 4.385 i casi positivi nelle cra, il 17% del totale degli ospiti degenti

Cra via Saliceto

Sulle case di riposo "abbiamo avuto paura". Lo confida l'assessore alla Sanità dell'Emilia-Romagna Raffaele Donini, a confronto in videoconferenza con alcuni gestori di Rsa nel riminese durante un incontro organizzato dalla federazione Pd locale.

"Non nascondiamo che abbiamo avuto paura", dice Donini. Durante l'emergenza coronavirus "abbiamo avuto paura di andare in saturazione nelle strutture ospedaliere, di non avere i dispositivi di protezione individuali a sufficienza. Abbiamo avuto paura quando il covid è entrato nelle cra, colpendo l'8% delle strutture".

Ad oggi "sono 4.385 i casi positivi nelle cra, il 17% del totale degli ospiti degenti. E il tasso di letalità è almeno doppio rispetto alla media regionale, anche per l'età elevata degli ospiti". Ma l'assessore sottolinea: "Quando abbiamo visto che il virus entrava nelle case di riposo non abbiamo atteso molto, abbiamo formato l'unità di crisi con le Ausl e portato fuori dalle strutture per anziani, non dentro, quasi 500 persone".

Ma ora queste strutture stanno riaprendo i battenti e il tema principale diventa quello della prevenzione per evitare che sorgano nuovi focolai. Di tamponi, assicura Donini, "non ne abbiamo sprecato uno, ma abbiamo affrontato diverse settimane con un numero esiguo. Oggi abbiamo una disponibilità di 10mila tamponi al giorno e anche i 130mila test sierologici, eseguiti anche all'interno delle cra, hanno fatto emergere casi di positività completamente asintomatici". Anzi, "abbiamo spento in questo modo diversi focolai che potevano farci del male". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Donini guarda anche avanti e promette "tante risorse" per l'assistenza agli anziani. Per questo "mi auguro che al più presto venga definito il budget per la sanità a livello nazionale. Per quanto riguarda il covid nelle case di riposo "non possiamo più permetterci questo rischio. Dobbiamo imparare la lezione e investire non solo sul sanitario ma anche nel socio-sanitario". Un modo, afferma Donini citando Dossetti, per "esprimere in questo modo la nostra gratitudine nei confronti degli anziani". (Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm | Scuole, locali, palestre & co: ecco le nuove misure approvate

  • Coronavirus Emilia-Romagna: +544 nuovi casi, boom a Bologna

  • Test sierologici gratuiti e rapidi, ecco l'elenco delle farmacie aderenti a Bologna e provincia

  • Bar e ristoranti, nuova ordinanza: fissato il termine di chiusure e riaperture

  • Crollo in via del Borgo: morto al Maggiore lo studente travolto dalle macerie

  • Incidente e incendio in A1: scontro tra camion e un morto, autostrada chiusa per quattro ore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento