menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caserma Smiraglia, poliziotti punti da insetti nei loro letti

"Nei letti degli alloggi di servizio vivono parassiti che mettono in pericolo la salute dei colleghi. Un Poliziotto si è ritrovato una moltitudine di punture di insetti, che a seguito di un consulto medico, potrebbero essere riconducibili alle "cimici da letto" o zecche"

La denuncia arriva dal Segretario Provinciale Siulp, Amedeo Landino: "Che le scarse condizioni strutturali ed igieniche della Caserma Smiraglia di Bologna, fossero precarie e discutibili, lo sapevamo da tempo, avendolo denunciato in moltissime occasioni. Ma ci sconcerta sapere che nei letti delle stanze degli alloggi di servizio possano vivere e riprodursi parassiti, tali da mettere in pericolo la salute dei colleghi. Infatti nella notte appena trascorsa, un Poliziotto si è ritrovato una moltitudine di punture di insetti, che a seguito di un consulto medico, potrebbero essere riconducibili alle cd. "cimici da letto" o zecche".

"Una situazione di gravissima intolleranza che amplifica un quadro a dir poco critico dell'intera struttura della Caserma Smiraglia. Non è pensabile che un poliziotto debba correre rischi per la salute anche quando riposi dopo una giornata intensa di lavoro".

"Nell'esprimere la massima solidarietà al collega del VII Reparto Mobile che è incappato in questo scorcentante epilogo, non possiamo che rappresentare fortissime preoccupazioni per lo stato di abbandono in cui versa l'intera Caserma Smiraglia e la
superficialità di come si affrontino certe situazioni critiche. Tutto ciò offende e mortifica la dignità delle donne e uomini che vi alloggiano e noi del Siulp non siamo più disposti ad accettare tali trattamenti. Tra l'altro questo episodio, si somma alle già
denunciate occasioni in cui anelli, vermi, larve ed altri insetti, sono stati rinvenuti più volte nelle pietanze della mensa di servizio della Smiraglia. Pertanto, nel chiederci a quando risalga l'ultima disinfesatzione operata presso gli alloggi, i corridoi ed i bagni del VII Reparto Mobile, riteniamo non più rinviabile una ricognizione seria delle condizioni degli alloggi di servizio e degli uffici di polizia, nell'auspicio che una buona volta l'Amministrazione e le OO.SS. tutte, possano sedersi attorno ad un tavolo per proporre, valutare progettare ogni utile iniziativa che vada in una nuova direzione costruttiva e propositiva volta non solo a chiedere maggiori risorse economiche agli organismi interessati, ma anche a ricercare nel breve periodo determinazioni urgenti, magari coinvolgendo anche altre Istituzioni locali, che mettano al centro la dignità dei poliziotti e le poliziotte. Infine auspichiamo che il nostro appello possa essere colto in maniera corale anche da tutte le forze politiche, perchè migliorare le condizioni di lavoro del poliziotti significa avere a cuore la sicurezza dei cittadini"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento