rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Cronaca Stazione / Via Leonetto Cipriani

Caserma Smiraglia, il Siulp: 'Bagni nuovi, già allagati'

La denuncia: "Lavori di ristrutturazione di una parte dei bagni, con un investimento di 250mila euro, a pochi giorni dall'apertura si allagano. Nel reparto femminile 5 servizi su 11"

"Abbiamo atteso ben tre anni per la realizzazione di parte dei bagni dignitosi presso la Caserma Smiraglia e già ci segnalano che si allagano".

Lo scrive in una nota Amedeo Landino, segretario provinciale del sindacato di Polizia - Siulp che sottolinea: "Negli anni abbiamo visto veri e propri 'orrori' nei lavori effettuati, con lo spreco di risorse economiche. Ecco perché non possiamo che esprimere preoccupazione sul fatto che, dopo un iter lungo e travagliato, che ha visto finalmente ultimare i lavori di ristrutturazione di una parte dei bagni della Caserma Smiraglia, con un investimento di ben 250.000 euro, a pochi giorni dall'apertura si allagano a causa della perdita di acqua da alcune tubature. Non
vorremmo si tratti dell'ennesimo errore strutturale, di errori sulla giusta pendenza, anche perchè si tratterebbe di una inaccettabile ed ulteriore pagina di spreco di pubbliche risorse, pessima funzionalità ed ingessatura burocratica in spregio della dignità e del rispetto di lavoratori e lavoratrici di Polizia". 

Il segretario Siulp parla acneh della inidoneità della Caserma Smiraglia, questione "tutto tranne che inedita. Ce ne siamo occupati da ultimo, in occasione dell'Assegnazione degli Agenti in prova del 202° corso, allorquando abbiamo messo in evidenza le esasperanti condizioni nelle quali si sono venuti a trovare i giovani colleghi. Purtroppo lo stato di cose che dolosamente o colposamente non tende a cambiare, costringe “vecchi” e nuovi agenti a doversi confrontare con l'indegna realtà".

VIDEO| Bagni allagati alla Caserma Smiraglia

5 bagni funzionanti su 11 nel reparto femminile

"E se i colleghi della Questura, chiedono ospitalità nei nuovi, anche se allagati bagni del Reparto Mobile, attraversando l'intera Caserma, le colleghe - continua Landino - sono costrette ad accontentarsi dei soli cinque bagni funzionanti su 11, peraltro in condizioni precarie, per non parlare delle condizioni degli altri locali. Un quadro critico che inevitabilmente va ad incidere negativamente sul benessere del personale".

Il segretario fa notare che "l'efficienza e l'efficacia, nonché la produttività, passano necessariamente attraverso un contesto improntato al benessere dei lavoratori e delle lavoratrici, è elemento imprescindibile per garantire il miglior apporto sia in termini di servizio reso ai cittadini che di affezione al lavoro. Migliorare le condizioni di benessere
lavorativo delle poliziotte e poliziotti, significa avere a cuore la sicurezza dell'intera comunità. Ecco perchè chiediamo subito una urgente verifica delle situazioni denunciate sia ai vertici dell'Amministrazione locale che agli organismi deputati alla vigilanza di tali interventi edilizi. Infine - conclude - facciamo appello ai Parlamentari del territorio per avviare ogni opportuna iniziativa per affrontare con determinazione e concretezza quanto segnalato, così da rendere sempre più tangibile il riconoscimento ed il valore del lavoro che svolgiamo per il bene della collettività". 

VIDEO| Matteo Salvini alla caserma Smiraglia: tra wc fuori servizio, umidità e muri scrostati 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caserma Smiraglia, il Siulp: 'Bagni nuovi, già allagati'

BolognaToday è in caricamento