Cronaca Medicina / Via Libertà

Ripuliscono il bancomat con il metodo della "forchetta", denunciati 18enni

Metodo semplice e poco tecnologico, il "Cash Trapping" ovvero "intrappolare" il denaro nello sportello bancomat. Denunciati due giovanissimi residenti a Guidonia

I Carabinieri della Stazione di Medicina hanno denunciato due persone per furto aggravato in concorso. Qualche girono fa, il direttore della filiale del Monte dei Paschi di Siena, ubicata in via della Libertà, aveva denunciato il danneggiamento dello sportello bancomat.

Una banda aveva messo in atto un vero e proprio sistema. Ecco come funziona:

"Cash trapping" in tutto il Nord: le indagini della procura di Bologna

Le verifiche svolte dai militari hanno appurato che un uomo, non ancora identificato, aveva eseguito un prelievo fraudolento con la tecnica del “Cash Trapping”, metodo semplice e poco tecnologico che si basa sull’intrappolamento dei soldi allo sportello. Secondo la ricostruzione degli investigatori dell’Arma, infatti, il malvivente avrebbe introdotto una tessera bancomat per effettuare un piccolo prelievo di denaro. Ricevuta la somma, lo stesso avrebbe impedito la chiusura della bocchetta erogatrice attraverso una “forchetta metallica cattura banconote”, per poi inserire un’altra tessera bancomat e riuscendo a sottrarre 1.000 euro dalla feritoia rimasta aperta. Le persone denunciate dai Carabinieri sono gli intestatari delle tessere utilizzate nel corso del prelievo fraudolento. Si tratta di due diciottenne rumeni residenti a Guidonia, noti alle forze dell’ordine per i loro precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, in particolare ai danni degli sportelli bancomat.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ripuliscono il bancomat con il metodo della "forchetta", denunciati 18enni
BolognaToday è in caricamento