Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca Cirenaica / Via Giuseppe Massarenti

Sospetto caso di Dengue, allarme rientrato

Il caso era stato rilevato in zona Massarenti: sospese le misure di profilassi

QUI PER ISCRIVERSI AL CANALE WHATSAPP DI BOLOGNATODAY

AGGIORNAMENTO 19 GIUGNO. Il caso Dengue segnalato a Bologna, in zona Massarenti, dopo quelli registrati durante la scorsa estate, si è rivelato un nulla di fatto, sulla base degli ulteriori accertamenti condotti stamattina dall'Ausl, risultati negativi. 

Le misure di profilassi che sono state attivate con ordinanza di ieri pomeriggio, come previsto dal protocollo regionale in questi casi, sono quindi state sospese. 

A comunicarlo ieri agli organi di stampa il Comune di Bologna: “Questa notte verranno attivate le misure di profilassi: è già in corso la disinfestazione diurna, come da specifico protocollo regionale, nell’area circostante la casa della persona colpita, per prevenire l’insorgenza di eventuali casi secondari. La zona di trattamento comprende alcune abitazioni delle vie Albertoni, Bentivogli, Libia, Massarenti, Palagi, Vizzani, Garzoni e si chiede a tutti i residenti, amministratori condominiali, operatori commerciali, gestori di attività produttive e in generale a tutti coloro che abbiano l’effettiva disponibilità di aree aperte o abitazioni in queste aree: di permettere l’accesso degli addetti alla disinfestazione per effettuare i trattamenti larvicidi, adulticidi e la rimozione dei focolai larvali presenti nei cortili privati; di svuotare i ristagni d’acqua eventualmente presenti nei propri balconi, terrazzi o davanzali; di chiudere le finestre durante le ore notturne, in quanto verranno eseguiti interventi di disinfestazione in aree stradali, a partire da questa notte fino al 21 giugno. In caso di pioggia e vento l'intervento verrà posticipato”.

Inoltre, scrive ancora il Comune, è “indispensabile che i soggetti privati provvedano a trattare con specifici prodotti larvicidi i pozzetti e i tombini di raccolta delle acque piovane, eliminino l’acqua dai sottovasi e non vengano lasciati secchi o contenitori con l’apertura rivolta verso l’alto, evitando in questo modo il ristagni idrici che possono essere oggetto di sviluppo larvale della zanzara tigre”.

Cosa è la Dengue

Si tratta di una malattia di origine virale ed è trasmessa agli esseri umani dalle punture di zanzare che hanno, a loro volta, punto una persona infetta. Non si ha quindi contagio diretto tra esseri umani, anche se l'uomo è il principale ospite del virus. Prevalentemente diffusa nelle regioni tropicali, negli ultimi secoli si è spostata anche in aree con climi differenti, come l’Europa e gli Stati Uniti. I sintomi, che solitamente si manifestano entro cinque o sei giorni dalla puntura, sono solitamente: mal di testa, dolore attorno e dietro gli occhi, dolori muscolari e articolari, nausea, vomito ed eruzioni cutanee. Nei bambini, molti di questi sintomi potrebbero non manifestarsi. Il decorso è solitamente benigno e la fase acuta dura circa una settimana, possono rimanere dolori articolari per alcuni mesi. La terapia è di tipo sintomatico e serve soprattutto a ridurre i dolori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sospetto caso di Dengue, allarme rientrato
BolognaToday è in caricamento