rotate-mobile
Cronaca

Caso Jolanda: pm chiede archiviazione per Bonaccini

Soddisfatto il governatore della Regione, che incassa anche il sostegno del M5S: "Accuse irrealistiche per via della campagna elettorale"

Presunte pressioni sul comune ferrarese di Jolanda di Savoia, dopo l'annuncio di una candidatura con il fronte opposto in piena campagna elettorale. Ma ora la procura di Ferrara chiede di archiviare tutto.

Così Stefano Bonaccini sta per uscire dal fascicolo che lo riguardava per abuso di ufficio, in merito al cosidetto 'caso Jolanda', uscito a pochi giorni dalle elezioni regionali appena trascorse. L'ultima parola spetterà al Gip, ma già l'atto della procura assegna un pesante punto a favore del governatore, che sulla vicenda si è già detto "totalmente estraneo".

L'inchiesta era nata all'esposto del sindaco di Jolanda di Savoia, Paolo Pezzolato, che aveva registrato e portato in Procura una dura telefonata del governatore, allora in corsa per il secondo mandato, in seguito alla candidatura col centrodestra della vice Elisa Trombin. Bonaccini era stato allora indagato per abuso di ufficio e concussione, ma ora quelle accuse sembrano cadere definitivamente.

Il presidente della regione non nasconde soddisfazione: "Apprendo con soddisfazione la notizia che la Procura di Ferrara ha chiesto la mia archiviazione nell'ambito del procedimento avviato dopo l'esposto del sindaco di Jolanda di Savoia -commenta Bonaccini sui social- ero sereno e fiducioso quando la Procura avviò l'indagine per accertare la verità dei fatti, come giusto che sia. Sono sereno e fiducioso oggi, in attesa che il giudice si pronunci sulla richiesta di archiviazione".

Anche il Movimento 5 stelle 'assolve' Bonaccini sul caso Jolanda. "La richiesta di archiviazione per il presidente Bonaccini dimostra quanto avevo sempre sostenuto", commenta la consigliera regionale M5s Silvia Piccinini, "ovvero che la vicenda delle presunte pressioni al sindaco di Jolanda di Savoia avesse una connotazione esclusivamente politica, frutto dei giorni di forte tensione che caratterizzarono le elezioni regionali del 2020". "Anche se impegnati in una campagna elettorale molto dura, lo scenario dipinto dalle forze di destra ci e' sempre apparso totalmente irrealistico -aggiunge Piccinini- Bene quindi che la Procura abbia ridimensionato quello che accadde in quei giorni. (Dire)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Jolanda: pm chiede archiviazione per Bonaccini

BolognaToday è in caricamento