Coronavirus, cassa integrazione per 76mila artigiani in Emilia-Romagna

Ad oggi sono stati convenuti 17.650 accordi, per un totale di 76.183 dipendenti coinvolti, legati alla sospensione Covid-19

Cominciano ad arrivare i versamenti della cassa integrazione ai lavoratori dell'Emilia-Romagna danneggiati dall'emergenza coronavirus. È il caso dei dipendenti del settore artigiano, come annunciano in una nota Cgil, Cisl, Uil, Cna, Confartigianato, Claai e Casa.

In Emilia-Romagna, informano sindacati e associazioni di categoria, "ad oggi sono stati convenuti 17.650 accordi, per un totale di 76.183 dipendenti coinvolti, legati alla sospensione Covid19". L'avvio dei pagamenti è un "importante risultato, acquisito grazie al lavoro svolto da tutte le parti sociali a tutti i livelli di questa regione e alla tempestività degli interventi prodotti dall'ente bilaterale dell'artigianato di questa regione (Eber)".

Nello stesso tempo, informano le sigle, "stiamo lavorando per ottenere l'anticipo bancario (per i lavoratori dell'artigianato coinvolti di questa regione) per costruire un sistema di garanzia in grado di superare eventuali ritardi che si potrebbero determinare a causa della mole di richieste presentate".

Ma "resta fermo il fatto che le provvidenze messe a disposizione dei fondi bilaterali dalla decretazione di marzo (80 milioni di euro) risultano del tutto insufficienti a coprire la necessità di garantire le prestazioni di sostegno al reddito per i lavoratori dell'artigianato".

È pertanto, si legge nella nota congiunta, "assolutamente necessario che nei provvedimenti che il governo dovrà adottare nel mese di aprile siano previste cospicue risorse aggiuntive per il sistema dell'artigianato".

Si aspetta intanto il via libera per la ripartenza, che "resta la priorità": sindacati e datori di lavoro dell'Emilia-Romagna in questo senso "confermano la volontà di far leva sull'esperienza che ha prodotto l'impianto della bilateralità artigiana regionale per gestire le tematiche della sicurezza sul lavoro in una fase di emergenza pandemica, predisponendo specifiche linee guida regionali che verranno utilizzate in modo omogeneo a livello territoriali".

Ma proprio l'esclusione dai tavoli sulla ripartenza innesca le proteste delle opposizioni politiche in Regione. Il governatore Stefano Bonaccini "ha dichiarato che in una settimana presenterà il 'progetto per la ripresa' al Governo? Ci aspettiamo che convochi ai tavoli del confronto, sia regionali che provinciali, anche la Lega e i partiti espressione del centrodestra, evitando di incorrere nella figuraccia fatta dal Comune di Bologna", afferma il capogruppo della Lega in Regione Matteo Rancan.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Sarebbe triste, oltre che preoccupante - prosegue il leghista - dovere constatare come, anche in un drammatico contesto di emergenza nazionale quale quello attuale, la sinistra intenda monopolizzare e gestire in assoluta autonomia, e senza alcun controllo politico, le azioni e le misure (anche economiche) da adottare sui territori". I 5 stelle chiedono invece con la consigliera Silvia Piccinini una commissione speciale all'interno dell'Assemblea legislativa che si occupi della ripartenza economica. (Dire)

Coronavirus Emilia-Romagna, bollettino 14 aprile: + 312 casi, salgono le guarigioni, giù i ricoveri 

Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 14 aprile: nessun nuovo contagio a Imola

La speranza viene dall'eparina: via al test in Emilia-Romagna

Coronavirus, ordinanza di Bonaccini: lockdown prorogato al 3 maggio, librerie non riaprono a Medicina

Coronavirus, i chirurghi del Policlinico: "Noi medici di forza ne abbiamo finché vogliamo" | VIDEO

Coronavirus, la benedizione di Zuppi a San Luca: "Che questo segno di speranza arrivi a tutti" | VIDEO

Coronavirus, a Bologna 100mila mascherine: la consegna da martedì 14 aprile in farmacia

Coronavirus, la via crucis di Zuppi al Sant'Orsola: "Le stazioni sono scritte da sanitari e pazienti"

Coronavirus, Venturi: "A Pasqua e Pasquetta stiamo a casa, c'è da soffrire ancora un po'" | VIDEO

Le misure dalla Regione a sostegno di famiglie, imprese, studenti e lavoratori. Investimenti per 320 mln

Mascherine gratis ai cittadini, c'è chi parte con la consegna porta a porta

Coronavirus, 320 milioni per l'emergenza: "Bonus di 1000 euro a tutti i sanitari"

Coronavirus, dalla Regione bando per medici e infermieri all'estero

Farmaci e spesa a casa, aiuti alimentari, supporto anziani e persone fragili: servizi attivi e numeri utili

Coronavirus e consegne a domicilio: segnala a BolognaToday la tua attività!

Mappa interattiva coronavirus: casi, incidenza per provincia, dati terapia intensiva

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come asciugare i vestiti quando fa freddo evitando quello strano odore di umido

  • Bollettino Covid, boom contagi: +1.180 casi in regione, +348 a Bologna. Altri 10 morti

  • Coronavirus, il piano della Regione Emilia-Romagna: "Intanto isolare famiglie con positivi"

  • Crollo in via del Borgo: morto al Maggiore lo studente travolto dalle macerie

  • 23 ottobre, sciopero nazionale treni e bus: cosa c'è da sapere

  • Gianluca Vacchi firma una cashback card: oltre ai benefit, c'è anche un progetto benefico

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento