Cronaca

Castel D'Aiano, blitz in azienda agricola: asinello 'salvato' dai carabinieri

I militari lo hanno trovato in evidente stato di malnutrizione

I carabinieri della Stazione di Castel d’Aiano hanno denunciato il titolare di una azienda agricola per maltrattamento di animali e deposito incontrollato di rifiuti speciali non pericolosi. E’ successo al termine di un’ispezione delegata dall’autorità giudiziaria, che i carabinieri hanno fatto nell'azienda in questione, specializzata nell’allevamento di bovini e bufale da latte, peraltro già sottoposta, un paio di anni fa, a un sequestro preventivo per reati ambientali e abusi edilizi.

L'accertamento ha portato anche al soccorso e al recupero di un asinello, di nome Filippo. Al momento del controllo infatti, eseguito con la collaborazione del personale dell’Agenzia regionale per la prevenzione, l’ambiente e l’energia dell’Emilia-Romagna, i Carabinieri hanno riscontrato anomalie sulla gestione dello smaltimento dei rifiuti aziendali e sulle tecniche di allevamento degli animali, tra cui proprio l'asino in questione.

Visitato dai veterinari dell'Ausl di Vergato, l’equino è stato trovato in pessime condizioni di salute, disidratato e affetto da un’abnorme crescita degli zoccoli che ne avevano compromesso la deambulazione. Alla vista di un secchio d’acqua che i militari gli hanno messo a disposizione, la bestiola ha iniziato a bere copiosamente. Dopo essere stato rifocillato, l'animale è stato affidato alle cure della titolare di un centro ippico della zona.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castel D'Aiano, blitz in azienda agricola: asinello 'salvato' dai carabinieri

BolognaToday è in caricamento