menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incidente a Castel Guelfo: muore il figlio del campione Marco Lucchinelli

36 anni, figlio d'arte, Cristiano Lucchinelli è stato coinvolto in uno schianto con un fuoristrada lungo la Sp31 'Stradelli guelfi'. Il conducente del Suv indagato per omicidio stradale

Schianto fatale sugli 'stradelli guelfi'. Una moto e una auto si sono scontrate tra via dell'Industria e la Sp31, all'altezza di Poggio Piccolo, vicino a Castel Guelfo. Nell'incidente è morto un uomo.

A perdere la vita Cristiano Lucchinelli, 36 anni, figlio di Marco, campione del mondo su Suzuki nel 1981. La sua moto -una Mv Agusta-  verso le 19:30 stava viaggiando verso Castel Guelfo, quando all'improvviso si è scontrata con un fuoristrada di grossa cilindrata, che nel frattempo stava svoltando a sinistra per immettersi in via dell'Industria.

Sul posto sono intervenuti elisoccorso e Vigili del Fuoco, ma per il motociclista, che ha finito la corsa della sua moto contro la recinzione della vicina zona industriale, non c'è stato nulla da fare. Le cause dell'incidente sono ancora in corso di valutazione da parte dei Carabinieri, ma il conducente dell'auto, un 48enne italiano a bordo di un Land Rover Discovery, risulta indagato per omicidio stradale.

Immediate e come un fiume in piena le condoglianze sulla bacheca Facebook del padre, pilota di moto pluridecorato che montò in sella per gareggiare dal 1974 al 1995, e ora commentatore sportivo durante le competizioni MotoGp. "Insegnerà agli angeli ad andare in moto. Un abbraccio forte e condoglianze" è scritto tra gli oltre mille messaggi in calce a una foto, che ritrae Cristiano in compagnia del babbo da bambino, e poi ancora: "Nessun genitore dovrebbe sopravvive ai propri figli,non credo che ci possa essere un termine di paragone per descrivere cosa stanno provando....." è lo sfogo di uno dei tanti fan e amici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento