rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca Castello d'Argile

Rapina in Villa: legato e minacciato, colpo sventato dall'amico dell'avvocato 50enne

Lo legano con le fascette e lo minacciano con un coltello per farsi aprire la cassaforte, ma l'arrivo inaspettato di un amico della vittima sventa la rapina a Castello d'Argile

Ieri pomeriggio un cinquantenne di Castello d’Argile è stato improvvisamente aggredito al suo rientro in casa da tre uomini, stranieri, che si trovavano già all’interno dell’edifico, uno a volto scoperto, mentre gli altri due indossavano dei passamontagna.

E' stato immobilizzato ai polsi e ai polpacci con le fascette di plastica e minacciato con un coltello. I malviventi hanno tentato di farsi aprire una cassaforte ma hanno desistito all’arrivo inatteso di un amico del cinquantenne e i tre sono fuggiti nei campi. Il 50enne ha riportato lievi lesioni che hanno richiesto l’intervento del personale del 118.

I RILIEVI FATTI DALLE FORSE DELL'ORDINE. I rilievi tecnico-scientifici sono stati eseguiti dai militari dellaScientifica di Bologna. Le indagini sono svolte dai Carabinieri di Castello d’Argile unitamente agli investigatori di San Giovanni in Persiceto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina in Villa: legato e minacciato, colpo sventato dall'amico dell'avvocato 50enne

BolognaToday è in caricamento