menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Castello di Serravalle, doppia aggressione ai Carabinieri: quattro in manette

Volevano liberare un amico in manette e li hanno attesi all'ingresso della caserma

Durante i controlli per il rispetto delle restrizioni sugli spostamenti legate all’emergenza Covid, i Carabinieri della stazione di Castello di Serravalle, alle 2 di ieri notte, hanno fermato due uomini sotto i portici di via Guglielmo Marconi. Mentre uno è riuscito a fuggire, l'altro, cittadino romeno di 33anni, residente nel veronese, ha aggredito i militari ed è finito in manette.

Durante il trasferimento dell’arrestato, i Carabinieri sono stati nuovamente aggrediti all’ingresso della caserma da tre uomini che volevano liberare l’amico, finendo anche loro agli arresti. Oltre al 33enne, sono finiti in carcere per resistenza, minaccia e lesioni a un pubblico ufficiale, altri tre connazionali: un 30enne di Legnago (VR), un 29enne di Castello di Serravalle ìe un 28enne di Bazzano. I militari sono rimasti lievemente feriti e sono stati medicati dai sanitari del Pronto Soccorso dell’Ospedale di Bazzano. Ne avranno per 5 e 15 giorni.

Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, i quattro malviventi, sono stati trattenuti in camera di sicurezza, in attesa di comparire davanti all’Autorità giudiziaria per l’udienza di convalida dell’arresto, prevista nella mattinata odierna.

Episodio analogo alle 16 di ieri, 27 dicembre, in via Irnerio. Gli agenti di una volante hanno controllato un 30enne italiano, di origini nordafricane che ha reagito con con calci e pugni. Nel tafferuglio un operatore ha riportato ferite e lesioni alla mano destra, per una prognosi  di 5 giorni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Fagottini di mortadella caprino, miele e pistacchio

social

Tortelli di Canevale: la ricetta dello chef Stefano Barbato

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento