Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Cocaina in dosi già pronte, arrestato 'pusher' a Castel Maggiore

La Polizia ha messo le manette a un 22enne. Nella sua abitazione trovati droga, contanti e anche un mini kit per lo spaccio

Nel tardo pomeriggio di giovedì a Castel Maggiore, la Polizia ha arrestato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio C.V., cittadino rumeno di 22 anni. L’uomo, nella settimana precedente all’arresto, si era reso anche responsabile di minacce di morte ad un suo connazionale per non aver pagato un debito accumulato nel tempo, relativo a diverse forniture di cocaina cedute a credito.

L’attività investigativa, svolta dalla Squadra Mobile della Questura di Bologna, ha consentito di rintracciare l’uomo in un bar di Castel Maggiore e di rinvenire nella sua abitazione sostanza stupefacente in parte pronta per la vendita ed in parte ancora da confezionare.

Nel corso della perquisizione domiciliare a Castel Maggiore, su un mobile nell’ingresso è stato trovato un barattolo contenente circa 20 grammi di cocaina, ancora da tagliare, ed accanto due dosi già confezionate nonché la somma di circa 800 euro in contanti.

Nella camera da letto del 22enne c’erano diverse buste in plastica trasparente, una scatola di cartone ed alcune buste sottovuoto, tutte contenenti Marijuana per un totale di circa 2 etti. È stato, inoltre, ritrovato diverso materiale per il confezionamento, oltre ad un bilancino di precisione. Nella cantina pertinente all’abitazione è stata anche rinvenuta una pistola ad aria compressa, modello GLOCK 9x19 priva del tappo rosso.

Il giovane, giudicato venerdì su sua richiesta con giudizio abbreviato, è stato condannato alla pena di 4 anni di reclusione e 14.000 euro di multa, oltre al pagamento delle spese processuali. Allo stesso, è stata applicata la misura cautelare degli arresti domiciliari. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cocaina in dosi già pronte, arrestato 'pusher' a Castel Maggiore

BolognaToday è in caricamento