menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapine alle signore dopo la spesa, in manette banda di giovani

I Carabinieri di Molinella hanno individuato un gruppo di ragazzi che prendeva di mira donne sole di mezza età per seguirle e derubarle al rientro a casa. In alcuni casi l'episodio sfociava nella rapina

Quattro giovani sono stati arrestati dai carabinieri di Molinella, a seguito di una indagine della Procura relativa a furti con strappo e rapine di collane e monili preziosi ai danni di alcune clienti del centro commerciale 'Centronova' di Villanova di Castenaso. Si tratta di A.D.R. 23 anni, B.C. 20 anni, D.T. 21 anni e D.B. 23 anni, tutti cittadini italiani residenti tra Bologna e San Lazzaro.

Si parla di una tecnica collaudata e ripetuta nel tempo. Secondo quanto ricostruito, un gruppo di giovani aveva iniziato a prendere di mira le clienti, donne di mezza età e sole, che si recavano a fare la spesa nell'ipermercato.

I Carabinieri di Molinella

Proprio nei parcheggi del centro si appostavano alcuni di loro, che individuavano i bersagli da colpire. Le potenziali vittime erano poi seguite in auto fino al loro domicilio. Non appena la malcapitata scendeva dall’auto e si accingeva a scaricare la spesa, i delinquenti, ognuno con il suo ruolo (palo, autista e rapinatore) passavano all’azione usando un approccio, prima gentile, con frasi del tipo: “Complimenti per il cagnolino signora, lo posso accarezzare?” poi violento, per impossessarsi delle collane, solitamente in oro, che le vittime portavano al collo.  Le donne che sono state rapinate dal gruppo sono residenti tra Molinella, Budrio, Castenaso e Bologna. Alcuni di questi episodi sono sfociati anche in rapina dacché le vittime cercavano di resistere al delitto.

Tutti glli episodi ricostruiti sono relativi al periodo di fine estate scorsa e almeno quattro sono riconducibili al gruppetto di giovani. A loro i militari dell'Arma sono risaliti partendo da un'auto Bmw, sempre parcheggiata vicino ai veicoli delle vittime.Le donne prese di mira invece risiedevano nel comune nei comuni dell'hinterland tra cui Budrio e Castenaso.

20180419 Bologna - Conferenza stampa Losciale Obinu-2

"Per le indagini sono stati decisivi i riscontri delle videocamere di sorveglianza" spiega il Capitano della compagnia di Molinella Ivano Losciale "ma fondamentale è stato il contributo delle cittadine colpite. Senza la loro collaborazione sarebbe stato tutto molto più complicato". Adesso si cerca di capire se il gruppetto si possa essere reso responsabile di altri episodi similari in altre zone del territorio. Ora due degli arrestati sono ai domiciliari mentre un terzo si trova già in carcere per un altro fatto l'ultimo invece Dovrà presentarsi quotidianamente presso gli uffici dell'autorità giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento