Cathy La Torre è la migliore avvocata per i diritti civili del 2019

Il premio ritirato il 13 dicembre a Bruxelles

Lo racconta lei stessa in un lungo post su Facebook: "Quando mia madre, unica volta in vita sua, mi chiese cosa volessi fare da grande avevo 9 anni. L’Avvocato e il Legislatore le dissi, quello che fa le leggi mamma, la persona più fortunata che esiste perché può cambiare il mondo”.

E così che Cathy La Torre, 39 anni, ex consigliera comunale, ha iniziato la sua strada ed è arrivata a vincere il premio "professionisti pro-bono" dei The Good Lobby Awards 2019, in pratica quegli avvocati che si battono per i diritti civili anche in forma gratuita, consegnati il 13 dicembre a Bruxelles.

VIDEO| Parte la campagna #Odiareticosta: "I commenti d'odio si pagheranno"

Un lungo impegno per i diritti civili, per le comunità Lgtbq e, ultimamente, per la lotta all'odio in rete l'hanno portata a questo traguardo: "Io non me l’aspettavo tanto affetto, riconoscimento, plauso - ha scritto La Torre - Non me l’aspettavo perché, a discapito di quel che appare sono insicura, un tantino timida e penso di non meritare mai nulla" ma sottolinea "lottate per quel che in cuore vi pulsa. Per ogni vostro talento, ricordando che ogni talento ha la stessa dignità. E che è un talento pure saper amare, emozionarsi e gioire".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Divieto spostamenti Natale, Bonaccini: "Rischia di isolare chi vive in un piccolo comune"

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • Covid, a Natale tutte le regioni in zona gialla? Bonaccini: "Aprire anche bar e ristoranti"

  • Dad e rendimento scolastico, il prof del Fermi: "E' dura, ma i vincenti trovano la via e non le scuse"

Torna su
BolognaToday è in caricamento