Una cena in Piazza Maggiore a chiusura del Festival del Cinema Ritrovato

L'evento, per il quale verrà garantita la massima sicurezza, porterà in città migliaia di visitatori italiani e internazionali e sarà quindi un’opportunità unica di promozione e rilancio

Una grande cena in Piazza Maggiore, ad agosto, che nel rispetto delle norme di sicurezza porti la bellissima immagine della nostra città in giro per il mondo. L'obiettivo? Rilanciare Bologna e supportare il commercio e la ristorazione, che hanno risentito di una grossa crisi.  Nel pomeriggio di ieri, venerdì 12 giugno, gli assessori Alberto Aitini (commercio) e Matteo Lepore (turismo e promozione della città) hanno incontrato, su mandato del Sindaco Virginio Merola, le associazioni di categoria e la Camera Commercio di Bologna in merito alla proposta di cena in Piazza Maggiore come simbolo della ripartenza e sostegno al mondo della ristorazione. Per le associazioni di rappresentanza erano presenti Confartigianato, Confcommercio, Alleanza delle Cooperative, Confesercenti, CNA e Unindustria.

Al lavoro per concretizzare l'idea 

Al termine della riunione è stata condivisa la costituzione di un comitato promotore dell'iniziativa che si attiverà nei prossimi giorni per la concreta realizzazione della proposta. Valutate tutte le possibilità e le opportunità in campo, si è deciso di organizzare in Piazza Maggiore, con il coinvolgimento della Fondazione Cineteca di Bologna, una cena a chiusura del Festival del Cinema Ritrovato, che a fine agosto porterà in città migliaia di visitatori italiani e internazionali e sarà quindi un’opportunità unica di promozione e rilancio. La Camera di Commercio ha infine messo a disposizione un proprio canale di finanziamento per sostenere parte dei costi tramite una proposta delle associazioni coinvolte. Si valuterà inoltre la possibilità di attivare raccolte fondi per beneficenza.

"Ritrovarci in Piazza Maggiore sarà bellissimo"

“Ritrovarci in Piazza sarà bellissimo - dichiarano gli assessori Alberto Aitini e Matteo Lepore -. Abbiamo raccolto con grande soddisfazione la disponibilità del mondo dell’economia cittadina a farsi promotore di questa iniziativa in prima fila. Siamo sicuri che l’immagine di Piazza Maggiore piena per quell’occasione farà il giro del mondo e ci aiuterà nel rilancio della città, tutto ovviamente nel rispetto delle norme di sicurezza. Il commercio e la ristorazione cittadina sono colpite da una crisi fortissima ma insieme stiamo lavorando come non mai per ripartire. Il progetto per l'allargamento dei dehors nelle piazze e nelle strade della città sta andando avanti molto bene e in tempi veloci. Cogliamo infine l'occasione per ringraziare il Presidente Romano Prodi per avere lanciato questa idea e avere ancora una volta dimostrato un grande amore per Bologna”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, le misure in arrivo e le regioni a rischio maggiore (Emilia Romagna tra queste)

  • Nuovo Dpcm: colori regioni e nuovi criteri, Emilia Romagna a rischio zona rossa?

  • Red Ronnie contro la serie su San Patrignano: "Solo aspetti negativi, ma molti sono ancora vivi grazie a Muccioli"

  • Schivata la zona rossa, l'Emilia Romagna resta arancione

  • Dpcm e zona arancione, fioccano multe per violazione del coprifuoco e uscita dai comuni di residenza

  • Bocciata alla maturità in Dad: Tar le dà ragione, esame da rifare

Torna su
BolognaToday è in caricamento