rotate-mobile
Cronaca

Al via il censimento della popolazione: 17 rilevatori 'intervistano' i bolognesi

Parte oggi la squadra inviata dal Comune (con tesserino di riconoscimento): i rilevatori faranno visita alle oltre 7.500 famiglie selezionate a campione in 44 zone della città

Insieme ad altri 130 Comuni, e unica in Emilia-Romagna, Bologna è stata scelta dall'Istat per sperimentare la novità già da quest'anno. Parte oggi la squadra di 17 rilevatori inviati dal Comune, muniti di tesserino di riconoscimento, che farà visita alle oltre 7.500 famiglie selezionate a campione.

Obiettivo, l'eliminazione della carta e la rilevazione completamente online. Questo contribuisce a un risparmio stimato di circa 200 milioni di euro, nell'arco dei 10 anni, rispetto al vecchio censimento decennale (quello del 2011 costò allo Stato oltre 500 milioni di euro).

Già nel 2011, 60.362 i nuclei familiari bolognesi avevano scelto internet, pari al 31%. Si è trattato del primo esperimento di compilazione del questionario online.

Fino al 14 giugno i rilevatori batteranno la città: sono stati selezionati dal Comune con un bando che ha premiato i giovani neo-laureati in Statistica con il massimo dei voti. Inoltre, per i prossimi quattro mesi, negli uffici tecnici di Palazzo D'Accursio collaboreranno anche tre tirocinanti della Scuola di Economia e Statistica dell'Alma Mater di Bologna.

INDAGINI. Sono di due tipi: il cosiddetto C-sample (solo sui dati anagrafici), che sarà fatto dai rilevatori intervistando in casa le 4.500 famiglie scelte in 44 zone della città.  rilevatori saranno impegnati dal 13 aprile al 14 giugno, prima con verifiche esterne (ad esempio sui numeri civici) e poi, dal 20 aprile, con le visite a domicilio per le interviste (con tablet e palmari), che devono essere svolte entro cinque settimane (le famiglie hanno l'obbligo di legge di rispondere). La seconda indagine è la cosiddetta D-sample (sui dati socio-economici) e verrà svolta solo sul web dalle 3.100 famiglie selezionate, dall'11 maggio al 5 luglio. A casa arriverà dall'Istat una lettera con istruzioni e credenziali per accedere al sito. Chi non ha internet o ha dubbi sul rilevatore che suona alla porta, puo' contattare il Comune o chiamare al numero verde dell'Istat.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via il censimento della popolazione: 17 rilevatori 'intervistano' i bolognesi

BolognaToday è in caricamento