Censimento. Consegna questionari: entrano in azione i Rilevatori

L'invio postale dei moduli non ha riguardato tutte le famiglie: 95 dipendenti comunali stanno iniziando ad operare sul territorio per terminare la consena. Allerta contro le truffe: gli operatori autorizzati sono muniti di tesserino

E'  terminata  regolarmente  entro  i  termini  previsti  la  consegna  dei questionari alle famiglie bolognesi da parte di Poste Italiane.
L'invio  postale  del modello di censimento non ha riguardato però tutte le famiglie;  vi  sono  infatti  diverse situazioni in cui si rende necessario l'intervento del rilevatore per recapitare il questionario.

In questi giorni 95 rilevatori, tutti dipendenti comunali, stanno iniziando ad  operare  sul  territorio  del  comune  di  Bologna  per  consegnare  il questionario  in primo luogo alle famiglie numerose con più di 6 componenti e  a  quelle  alle  quali  le Poste - per vari motivi - non sono riuscite a recapitare  il  modulo.

 Inoltre i rilevatori provvederanno a consegnare il questionario  anche  alle  strutture residenziali collettive, le cosiddette convivenze  (es.  istituti  religiosi,  di  cura,  di assistenza, ospedali, studentati, alberghi e pensioni).

AVVERTENZE CONTRO LE TRUFFE. In Provincia di Bologna si sono susseguiti casi truffaldini: finti dipendenti comunali proponevano ausilio a domicilio per la compilazione dei moduli, per poi approfittare della situazione e raggirare i malcapitati.

A scanso di equivoci va ricordato che il  rilevatore  è  munito  di  un  tesserino  di riconoscimento ISTAT e del tesserino  di  dipendente  comunale; nello svolgimento del proprio compito, oltre  a  consegnare e ritirare il questionario compilato, potrà fornire ai cittadini i necessari chiarimenti e aiuti alla compilazione.
Inoltre   a   partire   indicativamente   dal   15  novembre  i  rilevatori consegneranno  il  questionario  anche  a tutte quelle famiglie che si sono formate  o  che hanno trasferito la propria residenza nel corso del 2011. A tutte queste famiglie è già stata inviata da parte dell'Ufficio Comunale di Censimento  una  lettera  informativa,  che  preannuncia  il  passaggio del rilevatore.
Si  ricorda  infine  a  tutti i cittadini che nessun'altra persona oltre al rilevatore  comunale  è autorizzata a prendere contatto con le famiglie per la  consegna  e  ritiro del questionario di censimento; a maggiore tutela è opportuno  chiedere  al  rilevatore farsi riconoscere esibendo il tesserino ISTAT e quello di dipendente comunale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: fermato treno a San Ruffillo. Era un falso allarme

  • Coronavirus, sotto osservazione due persone in Emilia: le analisi al Sant'Orsola

  • Coronavirus: in Emilia Romagna chiuse scuole, asili e luoghi di cultura. Stop a eventi e manifestazioni

  • Coronavirus, due nuovi casi a Modena e uno a Piacenza. In Emilia-Romagna 26 in totale. Venturi: "Proporremo nostra metodica alle altre Regioni"

  • Coronavirus, il sindacato scuola: "Sospendere attività fino all'8 marzo"

  • Coronavirus: 19 contagi in Regione, un caso anche a Modena. Migliaia di tamponi effettuati, attivo numero verde

Torna su
BolognaToday è in caricamento