Pedonalità, ALAC: 'Valore immobili a picco'. Colombo: 'Affatto'

ALAC e Appc, vedono nel piano "un serio problema logistico, con conseguente svalutazione delle proprietà immobiliare". L'assessore smentisce: 'E' provato il contrario'

Ancora controversie sul fronte pedonalizzazione del centro, il cui piano del Comune dovrebbe passare ad aprile. Ascom, dopo aver lanciato una campagna informativa contro il progetto, ora è al lavoro su una proposta alternativa da proporre in Giunta. Ma i commercianti non sono gli unici che si sentono minacciata dalla pedonalità. Anche APPC - l'associazione dei piccoli Piccoli Proprietari Case – ed ALAC – Associazione Liberi Amministratori Condominiali - hanno espresso la loro ferma contrarietà al Piano, come proposto dall’Assessore Colombo, per la "conseguente e palese svalutazione del valore degli immobili commerciali, ad uso ufficio ed anche abitativi del centro storico cittadino". Come spiegano il Presidente di APPC Debora Lolli  ed il Presidente di ALAC Andrea Tolomelli, la chiusura al traffico, soprattutto su due ruote, moto e motocicli, determinerà seri problemi per il raggiungimento degli uffici e dei negozi da parte di clienti, titolari e dipendenti. "Il Piano traffico - sottolineano le associazioni - determinerà, dunque, un serio problema logistico, con conseguente svalutazione delle proprietà immobiliare così “gravate” dall’impossibilità di raggiungimento con mezzi di trasporto privati."

Non è affatto preoccupato da questi effetti, invece, l'assessore alla mobilità, che anzi sostiene - attraverso la sua pagina Facebook - che non e' affatto vero che case e negozi di Bologna saranno deprezzati con le pedonalizzazioni, "e' dimostrato" che, semmai, "aumentano di valore". Inoltre, prima di parlare contro i progetti bisognerebbe conoscerli.  Colombo incalza contro le associazioni: "forse non hanno nemmeno letto il progetto, visto che si scagliano contro un non meglio precisato 'piano traffico', ignorando che il nostro progetto, invece, oltre alle misure di mobilita' sostenibile prevede importanti interventi di riqualificazione e valorizzazione del centro". In ogni caso, conclude poi, l'assessore, l'equazione per cui a meno traffico corrisponde desertificazione della citta' e deprezzamento degli immobili "e' smentita da decenni di esperienze italiane ed europee, che hanno dimostrato esattamente l'inverso", cioe' che nelle isole pedonali "le persone tornano a godersi e frequentare gli spazi pubblici, mentre case e negozi privati aumentano di valore".


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scambia la moglie per un ladro e chiama i Carabinieri

  • Ubriaca sul davanzale, cade giù dal terzo piano

  • Scossa di terremoto nella notte, avvertita anche nell'Appennino bolognese

  • E' Natale, a spasso per Bologna: le vetrine più originali

  • Perturbazione meteo, previsione nevicate: Autostrade mette in guardia

  • Neve in arrivo, non solo in Appennino: "Fiocchi anche in collina e possibili sorprese in pianura"

Torna su
BolognaToday è in caricamento