Centro storico: denunciato per danneggiamenti, esce dalla caserma e ricomincia

Due denunce in pochi minuti per un 28enne

I Carabinieri erano stati chiamati perchè un giovane, bolognese di 28 anni, si stava accanendo contro il campanello della parrocchia di San Giacomo Maggiore, in via Zamboni, così lo hanno fermato e portato nella caserma di Piazza dei Tribunali per formalizzare la denuncia per danneggiamento e la sanzione per ubriachezza manifesta.

Uscito nottetempo, il 112 è stato nuovamente chiamato da alcuni passanti: segnalavano un uomo che stava spaccando le rastrelliere poco lontano dalla Corte d'Appello, e quindi dalla caserma. La pattuglia si è resa conto che si trattava della stessa persona, così ha riportato il 28enne negli uffici dell'Arma per la seconda denuncia.

Sempre per danneggiamenti, nel pomeriggio di ieri 10 settembre, è stato denunciato dalla Polizia un cuneese di 41 anni che, senza motivo, aveva preso a calci alcune auto parcheggiate in via Fondazza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

Torna su
BolognaToday è in caricamento